Project finance verde: che lavoro è e quali sono i suoi compiti

Cosa sapere per diventare un project finance manager: di cosa si occupa questa figura professionale, quanto guadagna e quali studi bisogna fare

Project finance verde: che lavoro è e quali sono i suoi compiti
istock

Project finance verde

Cos'è il project finance green?
Fonte: istock

Il project finance verde è un modello finanziario applicato all'ambiente, con l'obiettivo di realizzare opere in grado di tutelare il patrimonio ambientale e territoriale con una schema che vede collaborare sia gli enti pubblici che quelli privati.

Cos'è il project finance

Il project finance è uno strumento giuridico, economico e finanziario mediante cui un soggetto può realizzare un progetto specifico. Solitamente il progetto in questione è caratterizzato da una serie di fattori, come l'elevata complessità e un alto fabbisogno di capitale. Il progetto, inoltre, è in grado di garantire flussi di cassa che possano remunerare i finanziatori con ragionevole certezza, così da ripagare i costi operativi sostenuti e il capitale investito.

Spesso il project finance, per via delle sue particolari caratteristiche, trova la sua principale applicazioni in progetti sia pubblici che privati, andando a favorire la formazione di collaborazioni che permettono il finanziamento di un'opera pubblica o di pubblica utilità e la sua realizzazione, oppure il suo sfruttamento economico grazie alla partecipazione di un partner privato.

Project finance: a cosa serve

Attraverso il project finance, sia gli enti pubblici che quelli privati possono avere numerosi vantaggi: le amministrazioni pubbliche hanno la possibilità di reperire risorse economiche destinate alla realizzazione del progetto, mentre gli enti privati possono essere coinvolti sia negli aspetti economici che in quelli progettuali e successivamente anche sul fronte della gestione. Il project finance richiede sempre un'attenta progettazione, un'analisi approfondita dei flussi di cassa generati dal progetto e una programmazione dei meccanismi contrattuali funzionali.

Come funziona il project finance

Per un project finance di solito si seguono diversi passaggi consecutivi che iniziano dall'ideazione del progetto che viene strutturato in base a uno specifico obiettivo.

Come secondo passaggio il progetto viene valutato in modo particolare dai finanziatori soprattutto dal lato economico, al fine di capire in che modo potrà generare flussi di cassa in futuro.

Successivamente si passa alla costituzione di un progetto che rappresenta una tappa fondamentale per la corretta realizzazione del project finance: l'obiettivo è quello di sviluppare l'iniziativa e poter beneficiare di tutte le risorse finanziarie necessarie alla sua realizzazione. Una volta terminata la prima fase, si prosegue poi con la gestione dell'opera.

In fase di progettazione, trattandosi solitamente di finanziamenti di grandi dimensioni, è possibile che le risorse finanziarie vengano erogate con il coinvolgimento di più istituti bancari e che l'erogazione avvenga a stati di avanzamento dei lavori e non in un'unica tranche iniziale. Nella fase di start-up si verifica se il progetto è stato realizzato seguendo le modalità, i tempi e le condizioni indicate sul contratto: sempre in questa fase vengono anche effettuati dei test che servono a verificare la capacità del progetto di funzionare secondo le modalità previste nel contratto di costruzione.

Cos'è il project financing

Il project financing, invece, consiste in una tecnica finanziaria che serve a rendere possibile il finanziamento di iniziative economiche sulla base della valenza tecnica ed economica di un progetto e non sulla capacità autonoma di indebitamento dei soggetti promotori. Questa pratica ha preso sempre più piede in un periodo istituzionale favorevole alle privatizzazioni, con importanti opere infrastrutturali realizzate con successo attraverso il ricorso ai capitali e all'iniziativa del settore privato.

Università Telematica Pegaso

Unipegaso logo

Con UniPegaso, l'Università Digitale più scelta in Italia, risparmi fino al 50% sulla retta annuale senza costi aggiuntivi per il materiale didattico.

  • Scienze dell'Educazione e della Formazione Laurea Triennale
  • Scienze Motorie Laurea Triennale
  • Economia Aziendale Laurea Triennale
  • Scienze e Tecniche Psicologiche Laurea Triennale
  • Scienze Pedagogiche Laurea Magistrale
  • Giurisprudenza Laurea Magistrale

Per quanto riguarda il project financing, i finanziatori valutano il progetto soprattutto per la capacità di generare dei flussi di cassa, perché questi costituiscono la garanzia principale per il rimborso del debito e per la remunerazione del capitale di rischio. A tal proposito, la fase di gestione dell'opera costituisce un elemento di primaria importanza: solamente attraverso una gestione efficiente sarà possibile generare quei flussi di cassa necessari a rimborsare e a remunerare gli azionisti del progetto0.

La pratica del project financing, nata nei Paesi anglosassoni, comporta delle implicazioni molto specifiche dal punto di vista organizzativo e contrattuale: il finanziamento non è diretto verso un'impresa pre-esistente, ma va a beneficio di una società di nuova costituzione, istituita con la sola ed esclusiva finalità di realizzare e gestire il progetto in questione.

Tipi di operazione

A livello strutturale il project financing si divide in operazioni "senza rivalsa", operazioni con "rivalsa limitata" e operazioni con "rivalsa piena". Le operazione senza rivalsa sono quelle in cui è esclusa la rivalsa dei finanziatori sugli azionisti: le banche operano seguendo logiche non tradizionali e si sobbarcano i rischi vicini a quelli imprenditoriali.

Le operazioni con "rivalsa limitata", invece, sono operazioni in cui la rivalsa dei finanziatori sugli azionisti è limitata nel tempo, nell'ammontare o nella qualità. Quelle a "rivalsa piena", infine, sono operazioni in cui la rivalsa dei finanziatori sugli azionisti della Società di progetto è totale.

Cosa si studia per diventare project finance manager

I corsi di studio più indicati per chi vuole lavorare come project finance manager sono quelli di Economia, Management e Finanza, Architettura e Ingegneria: in un periodo storico sempre più informatizzato, inoltre, è consigliabile anche il corso di laurea in informatica oppure in materie affini.

Ai responsabili di project finance vengono queste, oltre alle competenze tecniche, anche le conoscenze in tema di marketing e comunicazione, perché tra i suoi compiti c'è quello di fare promozione e marketing verso i potenziali clienti interessati al progetto.

Il project management include lo studio degli obiettivi necessari alla buona riuscita di un progetto e delle modalità necessarie al suo raggiungimento, parallelamente all'attuazione di strategie utili a ottenere tutti i risultati desiderati. Un project finance manager deve avere dunque grandi capacità di relazionarsi con tutti i soggetti in campo nel progetto: dal concedente alla società di progetto, ai consulenti, passando per le controparti commerciali, i vari appaltatori e, naturalmente, anche i finanziatori e il contraente generale.

Laurea richiesta

In un mondo del lavoro sempre più selettivo, oltre alla laurea triennale, per poter acquisire maggiori nozioni, si consiglia anche di valutare la possibilità di conseguire anche una laurea specialistica nei settori economici, finanziari e di marketing. Le specializzazioni e gli aggiornamenti continui sono competenze molto richieste, in quanto l'utilizzo del project financing per la realizzazione di infrastrutture di pubblica utilità è una pratica abbastanza recente e risulta importante restare sempre al passo con i tempi, seguendo l'andamento a livello legislativo e finanziario.

Altri contenuti utili sulle nuove professioni

Scopri altri contenuti sulle nuove professioni green:

Unipegaso scopri di più
Un consiglio in più