Prima prova maturità: come esprimere opinioni personali nel tema argomentativo

Di Veronica Adriani.

Come esprimere opinioni personali all'interno del tema argomentativo della maturità 2020? Risponde il prof Vincenzo Lisciani Petrini

PRIMA PROVA MATURITÀ 2020

Come esprimere la propria opinione nel testo della prima prova 2020?
Come esprimere la propria opinione nel testo della prima prova 2020? — Fonte: istock

Il problema più grande per chi deve affrontare un tema alla maturità è da sempre lo stesso: si possono esprimere opinioni personali nel testo? E se sì, come? Del resto, la risposta non è così scontata: un tema argomentativo prevede una presa di posizione rispetto a una tematica, e una serie di argomentazioni di supporto. Sconfinare nella soggettività rischiando di incappare nel giudizio negativo del prof non è poi così difficile, insomma. Come tutelarsi, quindi?

Ti ricordi le tracce uscite nel corso dell'ultima maturità? Le trovi qui: tracce prima prova maturità 2019

PRIMA PROVA 2020, TEMA ARGOMENTATIVO

Durante la diretta Facebook con il prof di Italiano Vincenzo Lisciani Petrini, la risposta è arrivata. Come conciliare l'oggettività del tema con la soggettività delle proprie opinioni? Meglio autocensurarsi e rinunciare ad esprimerle o farlo senza preoccuparsi troppo delle conseguenze?

Il giusto compromesso sta nel mezzo, spiega il prof. Se infatti è molto importante prendere posizione, motivandola, in un tipo di testo che richiede espressamente di farlo, è anche vero che il tuo compito verrò corretto da una commissione parzialmente esterna. E questo, in parole povere, significa che non sarai in grado di sapere come le tue idee verranno giudicate al momento della lettura. La parola d'ordine, quindi, è prudenza.

COME ESPRIMERE UN'OPINIONE IN UN TESTO ARGOMENTATIVO

Il testo argomentativo, per sua natura, chiede di affrontare un tema da un punto di vista personale, assumendo un punto di vista da sostenere con dati, fonti e argomentazioni. Lo scopo è convincere il lettore della validità delle proprie affermazioni.

Tuttavia il prof fa notare che "osare troppo in una materia soggettiva come l'italiano non è una buona idea, meglio essere più prudenti". Questo naturalmente non significa "cassare le proprie idee, ma essere troppo azzardati può essere un problema se un prof non ti conosce".

Lo stile attraverso il quale si riporta un'opinione può essere un valido aiuto. Il prof. suggerisce di "usare il forse, i condizionali come sembrerebbe quasi che... si potrebbe pensare che...". Questo consente di attenuare valutazioni troppo forti dal punto di vista linguistico, ma è importante essere attenti anche sul lato dei contenuti: "mostrate apertura verso idee differenti" è il suggerimento del prof. In altre parole, cercate di lasciare spazio a un pensiero diverso dal vostro, dimostrando però, attraverso le argomentazioni, la sua debolezza rispetto al vostro punto di vista. È un po' quello che accadeva con la formula di tesi e antitesi all'interno del saggio breve, in fondo.

L'ultimo consiglio di Vincenzo Lisciani Petrini è: "siate voi stessi, ma nella forma cercate di non eccedere, specie nell'analisi".

PRIMA PROVA MATURITÀ: GUARDA LA DIRETTA FACEBOOK

Ti sei perso la diretta Facebook e vuoi recuperarla? Presto fatto: la trovi qui sotto!

Tra le domande a cui il prof risponde c'è anche:

  • Come si svolge un testo argomentativo?
  • Meglio fare un discorso unico o rispondere per punti?
  • Quanto deve essere lungo il commento all'analisi del testo?
  • Come gestire il tempo nel corso della prima prova?
  • Quanto conta l'opinione personale del prof nella correzione di un tema?
  • Quali tracce possiamo aspettarci alla maturità?