Prima prova maturità, che tracce hanno scelto gli studenti

Di Redazione Studenti.

Che tracce hanno scelto gli studenti per affrontare la prima prova 2022? Lo abbiamo chiesto ai maturandi del nostro gruppo Telegram, e ci hanno risposto così

PRIMA PROVA 2022, CHE TRACCE HANNO SCELTO GLI STUDENTI

Quali tracce hanno scelto gli studenti alla prima prova di maturità?
Quali tracce hanno scelto gli studenti alla prima prova di maturità? — Fonte: getty-images

I maturandi hanno svolto questa mattina la prima prova scritta di maturità: come ogni anno, la varietà delle tracce permette di dividersi più o meno equamente fra le varie tipologie di scritto: l'analisi del testo, il testo argomentativo e il tema d'attualità.

Ognuno ha scelto quella che, secondo la sua preparazione e la sua inclinazione personale, risultava più interessante: ecco perché abbiamo voluto chiedere ai maturandi dove si sia orientata la loro preferenza, per poter capire meglio quali siano state le tracce più amate dell'Esame di Stato.

Vuoi restare aggiornato? Non perdere le Tracce svolte prima prova maturità 2022: tutti i temi svolti del primo scritto d'esame

PRIMA PROVA MATURITÀ

I ragazzi iscritti al Gruppo Telegram della Maturità sono stati chiari sulle tracce che non hanno amato particolarmente: solo il 18% di loro ha scelto una traccia di analisi del testo, e quasi tutti si sono orientati su Giovanni Verga. L'autore verista ha raccolto infatti il 14% dei consensi, mentre Pascoli è stato preferito solo dal 4% dei ragazzi.

Qui le tracce di analisi del testo:

E qui i nostri approfondimenti:

TRACCE MATURITÀ

Il testo argomentativo ha riscosso invece ben il 39% dei consensi fra i maturandi: non deve sorporendere, perché le tracce di quest'anno potevano dare davvero del filo da torcere ai temi di attualità: brillanti, interessanti e soprattutto molto attesi dai ragazzi, tutti e tre sono stati apprezzati dagli studenti.

Nel gruppo dei tre testi argomentativi, la preferenza va nettamente a Liliana Segre: il 16% dei ragazzi ha scelto di parlare delle leggi razziali e dell'esperienza della senatrice con l'invisibilità dettata dalla sua espulsione da scuola sotto il fascismo.

Segue il tema su Oliver Sacks e la musicofilia, scelto dal 12% dei ragazzi. Non un semplice tema sulla musica, ma una riflessione da sviluppare a partire dal suo potere di alleviare il dolore e guarire anche solo temporaneamente alcune neuropatie e malattie degenerative. Un tema, insomma, molto delicato che i ragazzi hanno apprezzato particolarmente.

In ultimo, l'11% ha scelto il tema su Giorgio Parisi, che ha permesso di trattare la questione mabientale in un modo inatteso e diverso dal consueto.

Le tracce svolte:

Approfondisci

TRACCE SVOLTE MATURITÀ

Restano fuori le due tracce di attualità, generalmente le più amate dai ragazzi e questa volta vicinissime in termini percentuali ai testi argomentativi: è un testa a testa fra la traccia su Luigi Ferrajoli e la sua Costituzione per la Terra, che ha permesso ai ragazzi di trattare il tema del Covid in un modo relativamente insolito, e quella sull'iperconnessione, partita da un libro di Vera Gheno e Bruno Mastroianni Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello". Il secondo vince sul primo per 24% a 20%: il digitale e l'iperconnesisone, insomma, sono temi più sentiti delle soluzioni globali per la salvaguardia del pianeta e della specie umana.

Le tracce: