Prima prova maturità 2022: tema sui diritti umani e i rifugiati a partire dalla crisi Ucraina

Di Veronica Adriani.

Come scrivere un tema argomentativo o di attualità su rifugiati e diritti umani per la prima prova 2022 a partire dalla crisi Ucraina

PRIMA PROVA 2022

Febbraio 2022: Rifugiati ucraini cercano asilo politico in Polonia
Febbraio 2022: Rifugiati ucraini cercano asilo politico in Polonia — Fonte: getty-images

Uno dei possibili temi di attualità che potrebbero essere scelti per le tracce della maturità 2022 c'è quello che riguarda i diritti umani e i rifugiati. il motivo è legato a un fatto che sta accadendo proprio in questi giorni, assumendo rilevanza internazionale: la guerra fra Russia e Ucraina, iniziata con l'invasione unilaterale di Putin del paese nella notte tra il 23 e il 24 febbraio 2022.

Gli ucraini da quel momento stanno cercando asilo nei paesi vicini, fra tutti la Polonia. Si stima, secondo un dato comunicato dall'UNHCR, l'agenzia ONU per i rifugiati - che siano circa 500.000 gli ucraini attualmente fuggiti dal paese e arrivati in Polonia, Moldavia e Romania, con ritmo crescente. In Ucraina risiedono 44 milioni di abitanti, e si attende una catastrofe umanitaria senza precedenti.

TEMA SU DIRITTI UMANI E RIFUGIATI

Il 22 giugno per la prima prova 2022 avrai di fronte una traccia fra sette proposte dal MI:

Se, come pensiamo, una delle tracce verterà sul tema dei rifugiati, ci saranno due possibilità:

  • Una traccia di attualità sulla crisi ucraina
  • Un testo argomentativo sui diritti umani e i rifugiati, magari a partire da documenti e testimonianze raccolti proprio in questi giorni.

TEMA DI ATTUALITÀ SULLA CRISI UCRAINA

Nel caso in cui prevalesse il tema di attualità, sarà molto importante conoscere un minimo i fatti, ma soprattutto saperli collegare alle vicende occorse nei due paesi negli anni precedenti al 2022, oltre - ovviamente - a sapere quali sono gli attori internazionali che si muovono attorno alle vicendedi questo periodo.

Sulla crisi ucraina abbiamo detto che a fine febbraio è iniziato un attacco unilaterale della Russia all'Ucraina, che sta portando a una rapida escalation del conflitto. mentre Putin pensava probabilmnte di prendere il controllo della città di Kiev - Kyiv in ucraino - nel giro di pochi giorni, gli ucraini stanno opponendo una ferma e inaspettata resistenza ai russi, considerati a tutti gli effetti degli invasori da scacciare.

La partecipazione della popolazione è altissima, e iniziano a formarsi brigate di volontari provenienti anche dagli stati limitrofi.

Ma le cose da conoscere non si fermano qui. L'Europa, nel tentativo di arginare l'invasione russa, ha applicato al paese delle pesantissime sanzioni economiche, che stanno avendo però principalmente l'effetto di mettere in difficoltà la popolazione, in larga parte contraria alla guerra. Mentre si moltiplicano nel paese le manifestazioni contro il conflitto, il governo reprime i manifestanti e li arresta: è impossibile esprimere apertamente dissenso.

La mobilitazione contro la guerra a livello internazionale è altissima, ma il timore vero è che la situazione degeneri. La Russia intrattiene importantissimi rapporti economici con buona parte dei paesi europei, che rischiano di restare privi di un importante approvvigionamento energetico. Per questa ragione, se da un lato non si può spingere troppo a livello diplomatico perché Putin ordini il cessate il fuoco, la paura concreta è che la Russia non ceda e il conflitto si aggravi, coinvolgendo anche stati membri della Nato. Se ciò avvenisse, si verificherebbero gli estremi per invocare l'articolo 5 del Trattato di Washington, che richiede l'intervento degli alleati in caso di attacco diretto a uno stato membro.

Ti lasciamo qualche link per approfondire ciascun aspetto della questione in modo rapido e semplice:

Ascolta su Spreaker.

Per capire le ragioni del conflitto tra Russia e Ucraina è necessario conoscere la storia dell'ultimo secolo. Approfondisci la storia della Russia e il suo ruolo politico e militare nel mondo nel corso degli ultimi 100 anni:

TEMA ARGOMENTATIVO SUI RIFUGIATI E I DIRITTI UMANI

Rifugiati ucraini alla stazione di Przemysl  in Polonia
Rifugiati ucraini alla stazione di Przemysl in Polonia — Fonte: getty-images

Nel caso in cui invece la scelta del MI cadesse sul tema argomentativo, ci sarebbero diversi aspetti da considerare. In un tema argomentativo, lo sappiamo, devi sostenere una tesi. E per farlo, devi avere a supporto dati, documenti, numeri, opinioni.

Per prendere posizione sul tema dei rifugiati, quindi, partiamo da un dato già citato in apertura: 500.000 persone hanno già lasciato l'Ucraina in direzione dei paesi vicini. Polonia, Moldavia e Romania hanno quindi avviato i protocolli di accoglienza, che stanno mostrando però già i primi segni di cedimento. Al confine con la Polonia sono inaftti stati registrati degli episodi di razzismo molto gravi, secondo cui le persone nere provenienti dall'Ucraina sono state discriminate rispetto a quelle bianche, vedendosi negare l'accesso per il colore della pelle: "prima i bianchi", sarebbe la frase incriminata.

La Polonia però non sarebbe nuova ai respingimenti dei rifugiati. Gia a novembre 2021 erano stati segnalati i primi respingimenti illegittimi dei rifugiati provenienti dalla Bielorussia, continuati fino allo scoppio della guerra.

E il resto d'Europa come si sta comportando? A Trieste e in altre città d'Italia sono arrivati i primi profughi a bordo dei pullman. Quasi tutti hanno amici o conoscenti in Italia che possono ospitarli, mentre la comunità ucraina in Italia sta già iniziando ad organizzare l'accoglienza.

Alcuni ospedali, come il Bambin Gesù di Roma, si sono messi a disposizione per far proseguire le cure ai bambini malati oncologici.

Ma il numero di profughi è destinato ad aumentare: le stime oscillano fra i 4 e i 7 milioni di sfollati attesi in Europa.

Nel frattempo la crisi umanitaria che si consuma in Ucraina sta assumendo forme inquietanti: si è diffusa la notizia - da verificare, ma diramata al Washington Post da Mark Hiznay, vice direttore della divisione sulle armi di Human Rights Watch - che i russi avrebbero usato bombe a grappolo, vietate dalla convenzione ONU nel 2008. Sembra anche che siano stati lanciati missili termobarici, ordigni capaci di risucchiare l'aria circostante per generare un'esplosione molto più potente del consueto, con effetti distruttivi. All'inizio del conflitto era anche stata diffusa la notizia, dal parlamento ucraino, secondo cui i russi avrebbero lanciato sulla popolazione giocattoli per bambini, telefoni cellulari e oggetti di valore pieni di esplosivo, per creare effetti devastanti anche sui civili.

Il tuo tema argomentativo dovrebbe partire da qualche spunto, cui dovresti trovare una risposta per formulare la tua argomentazione:

  • Cosa sono i diritti umani? Da quali tattati sono sanciti?
  • Chi è un rifugiato?
  • Cosa sta accadendo in Ucraina? Quali sono i numeri degli sfollati?
  • Come sta reagendo l'Europa?
  • Quali sono le difficoltà nel far rispettare i trattati internazionali?
  • C'è il concreto pericolo che di fronte a un'emergenza umanitaria si verifichino episodi di razzismo?
  • Quali soluzioni si possono mettere in campo per salvaguardare i diritti umani in momenti del genere?

Una delle cose importanti da tenere a mente, in questo momento, è che l'UE si sta attivando sull'emergenza ucraina con quattro punti fondamentali:

  • Permesso di soggiorno
  • Diritto allo studio e al lavoro
  • Un alloggio adeguato
  • Assistenza sociale e cure mediche

Sta inoltre supportando militarmente il paese con armi e scudi antimissile che provengono dal Fondo europeo per la pace.

la sola Italia ha stanzaito 10 milioni per sostenere il popolo ucraino.

Ascolta su Spreaker.

Quale link da cui partire: