Prima prova 2019: esprimere il proprio parere politico nel corso della maturità è giusto o no?

Di Marta Ferrucci.

Prima prova maturità 2019, come sviluppare le tracce del primo scritto? Come vanno gestiti i contenuti e le proprie opinioni?

PRIMA PROVA 2019 E POSIZIONI POLITICHE

Salvini, Zingaretti, Di Maio
Salvini, Zingaretti, Di Maio — Fonte: istock

Mancano poche ore al primo scritto e per molti maturandi ci sono ancora diverse questioni in sospeso che riguardano la prova di Italiano: come sviluppare le tracce della prima prova di maturità? Quanto a fondo si può andare nelle proprie posizioni, anche politiche? Quello della possibilità o meno di esprimere le proprie posizioni politiche nello svolgimento della traccia della maturità è un tema attuale tra i maturandi che ne stanno discutendo animatamente nel gruppo Facebook della Maturità 2019. A porre la questione è stato il post di un maturando il quale ha raccontato che i professori hanno suggerito a lui e alla sua classe, nel corso della prima prova, di non esprimere pareri politici perchè - qualora le prove venissero corrette da chi ha un'opinione politica lontana da quella espressa nello scritto - il rischio è di vedersi abbassare il voto. Un rischio che si ripresenterebbe anche all'orale.
I maturandi però non l'hanno presa bene ed hanno commentato che la scuola italiana insegna a non essere sinceri. "Altro che libertà di espressione!"."Benvenuto fra gli adulti, coloro che dovrebbero dare esempio ed Educare....un mondo fallito da una vita!!!!" ha commentato Giulia.
E' legittimo, anzi doveroso, raccontarsi interamente, esprimere tutto di sé comprese le posizioni politiche oppure no?

OPINIONI PERSONALI AL PRIMA SCRITTO 2019

"Anche i nostri prof ci hanno detto così, soprattutto per evitare di creare conflitti in classe. Infatti, quando i miei compagni si sono messi a parlare di politica, c’è mancato poco che si prendessero a pugni" ha ribadito Chiara.
Dunque opinioni politiche sì o no alla prima prova della maturità 2019? La risposta - forse la più saggia - la scrive Tiziana: "La scuola non insegna a non esprimere opinioni politiche, ma deve insegnare a distinguere i contesti in cui è il momento di farlo e quelli in cui non lo è". Chi ha ragione?

ULTIME NEWS MATURITA' 2019