Prima prova maturità 2018: i consigli della tutor di italiano

Di Maria Carola Pisano.

Quali sono le possibili tracce e come affrontarle? Ecco i consigli della tutor di italiano Ilaria Giudice

PRIMA PROVA MATURITA' 2018

Prima prova maturità 2018: i consigli della tutor di italiano
Prima prova maturità 2018: i consigli della tutor di italiano — Fonte: redazione

Siamo sempre più vicini alla prima prova maturità tanto che gli studenti stanno cominciando a ripassare tutti gli anniversari importanti del 2018 che sono entrati nel tototema e da cui il Miur potrebbe aver preso ispirazione per le tracce. Lo stesso vale per la scelta dell'autore della traccia A, quella dell'analisi del testo: fate attenzione agli anniversari letterari e ai possibili autori di prosa che potrebbero uscire alla maturità. Di anniversari e di tracce della prima prova ne abbiamo parlato nella diretta sulla nostra pagina Facebook, che trovate di seguito, con la tutor di italiano Ilaria Giudice.

POSSIBILI AUTORI ANALISI DEL TESTO 2018

Secondo la tutor di italiano Ilaria Giudice sono molti gli anniversari di cui il Miur potrebbe aver tenuto conto per la scelta delle tracce della prima prova. Nell'analisi del testo ci si aspetta un brano di prosa, e Ilaria indica Cesare Pavese e Alberto Moravia come possibili scelte del Miur. Per quanto riguarda le tracce della tipologia B - articolo di giornale o saggio breve - cita qualche avvenimento da ricordare nel mondo tecnologico scientifico, come la nascita di Google e la morte, avvenuta il 14 marzo 2018, del fisico britannico Stephen Hawking.

POSSIBILI TRACCE MATURITA' 2018

Per quanto riguarda le tracce della maturità 2018, la tutor di italiano Ilaria Giudice pensa che tra i papabili temi per il saggio breve troveranno spazio anche tracce sulla Costituzione Italiana - che quest'anno compie 70 anni - e il '68, periodo che si può affrontare da diversi punti di vista. Anniversari a parte, durante la diretta gli studenti della maturità sono intervenuti anche per chiedere consigli sullo svolgimento della prima prova 2018, preoccupati soprattutto per l'analisi del testo, dato che c'è il rischio che, come l'anno scorso, esca un autore non affrontato tra i banchi di scuola.

Secondo Ilaria Giudice non è necessario aver studiato un preciso autore per affrontare l'analisi del testo perché l'importante è conoscere la letteratura e le correnti, in modo da riuscire a collegare un autore che non conoscete a qualcosa in cui siete più ferrati. Ripassate tutti gli autori e gli argomenti del programma con i nostri riassunti:

Dubbioso su cosa ti servirà il giorno della prima prova scritta? Leggi qui:

Che voi scegliate l'analisi del testo o un'altra traccia, la tutor di italiano Ilaria Giudice ha qualche consiglio per voi:

  1. Prendetevi il vostro tempo per leggere bene le tracce e i documenti;
  2. Scegliete la traccia che sapete affrontare meglio, perché è inutile cominciare a scriverne una e poi rendersi conto a metà dell'opera che non fa per voi;
  3. Fate un brainstorming iniziale per capire qual è la vostra tesi sull'argomento e come la potete sostenere, a partire anche dai documenti forniti
  4. Preparare una scaletta prima di iniziare a scrivere per dare ordine alle vostre idee.

Guarda la diretta con la tutor per sostenere la prima prova di maturità 2018 senza difficoltà.