Prima prova 2024, le più belle frasi di Italo Svevo

Uno dei possibili autori delle tracce della prima prova maturità 2024 è Italo Svevo: ripassalo con le sue più belle frasi

Prima prova 2024, le più belle frasi di Italo Svevo
ansa

Prima prova maturità 2024

Tracce prima prova 2024: ripassa Italo Svevo
Fonte: ansa

La prima prova è composta da 7 tracce, tra cui ben due analisi del testo. Questo vuol dire che anche nel corso della maturità 2024 il Miur non sceglierà più tra un testo in prosa e uno poetico ma entrambi faranno parte delle tracce della prima prova. 

Quali autori sceglierà il MIM? Difficile a dirsi, ma è possibile fare alcune ipotesi a partire da anniversari e ricorrenze che il MIUR potrebbe tenere in seria considerazione scegliendo le tracce della maturità 2024.

Italo Svevo: le frasi più belle

Naturalmente non c'è alcuna certezza che la scelta del MIUR si basi proprio sugli anniversari, dunque meglio ripassare un po' di tutto, magari scegliendo alcuni macro-temi da cui partire.

Ecco una raccolta delle frasi più note di Italo Svevo per poter inquadrare meglio la sua poetica e le sue opere. Per la vita ti rimandiamo invece a un articolo a parte, dove potrai trovare appunti e riassunti più dettagliati:

Ecco invece un focus sulla sua opera più nota:

  • Adesso che son qui, ad analizzarmi, sono colto da un dubbio: che io forse abbia amato tanto la sigaretta per poter riversare su di essa la colpa della mia incapacità? Chissà se cessando di fumare io sarei divenuto l'uomo ideale e forte che m'aspettavo? Forse fu tale dubbio che mi legò al mio vizio perché è un modo comodo di vivere quello di credersi grande di una grandezza latente. (da La coscienza di Zeno)
  • È proprio la religione vera quella che non occorre professare ad alta voce per averne il conforto di cui qualche volta — raramente — non si può fare a meno. (da La coscienza di Zeno)
  • È libertà completa quella di poter fare ciò che si vuole a patto di fare anche qualche cosa che piaccia meno. La vera schiavitù è la condanna all'astensione: Tantalo e non Ercole(da La coscienza di Zeno)
  • Ricordò quale sarebbe stata la sua vita senza amore. Da una parte la soggezione al Balli, dall'altra la tristezza d'Amalia, e null'altro. E non gli parve d'essere meno energico ora che poco prima; anzi, ora voleva vivere, godere anche a costo di soffrire. (da Senilità)
  • Macario cadeva spesso in contraddizioni, ma mai nel medesimo giorno. (da Una vita)
  • L'immaginazione è una vera avventura. Guàrdati dall'annotarla troppo presto perché la rendi quadrata e poco adattabile al tuo quadro. Deve restare fluida come la vita stessa che è e diviene. (da Saggi e pagine sparse, 5 giugno 1927)
  • Fuori della penna non c'è salvezza. (da Racconti, saggi e pagine sparse)
Ascolta su Spreaker.

Il ripasso degli altri autori

Preparati alla prima prova 2024 ripassando gli autori più importanti a partire dalle loro frasi celebri:

Le guide per affrontare le tracce di maturità

Ecco invece le guide di Studenti.it allo svolgimento delle tipologie del primo scritto maturità 2024:

  • Traccia A, analisi del testo: secondo gli studenti la traccia di maturità più difficile. Ecco i nostri consigli per non farsi prendere dal panico
  • Traccia B, testo argomentativo: Una delle tracce più temute, ma che può dare grandi soddisfazioni se si padroneggia la materia. Allo studio devi pensarci tu, ma i consigli per strutturarla come si deve te li diamo noi
  • Traccia C, il tema di attualità: Considerata la traccia più semplice, nasconde in realtà delle insidie. Ecco come affrontarla al meglio
Un consiglio in più