Maturità 2018: scopri dove trovare le tracce

Di Marta Ferrucci.

Tracce prima prova maturità 2018: ecco quali sono le fonti a cui attingere e dove trovi gli indizi maggiori

PRIMA PROVA 2018: DOVE TROVARE LE TRACCE

Le fonti per le tracce della prima prova
Le fonti per le tracce della prima prova — Fonte: istock

La maturità ha così tante tracce che una adatta alla propria formazione e alle proprie capacità di sviluppare un discorso c'è sempre. Tra autore dell’analisi del testo, storia, scienze, attualità… ogni maturando troverà il tema più in linea con le proprie corde. Per essere pronti a tutto è però indispensabile che nei giorni a ridosso del primo scritto ci si immerga nella lettura di quotidiani e riviste, focalizzando i temi più importanti che ricorrono da mesi e che monopolizzano le prime pagine di giornali e riviste.

Nel farlo, ricordiamoci che le tracce sono state scelte i primi di aprile – come ha dichiarato l’allora ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli -  quindi vanno lasciate da parte le tematiche nate da metà aprile in poi.
Immigrazione, bullismo, razzismo, femminicidio, privacy… sono temi quotidiani che monopolizzano da mesi se non da anni, quotidianamente, le prime pagine dei giornali.

Non c’è giorno che non ci sia un fatto di cronaca da raccontare, un nuovo dramma su cui riflettere, uno scandalo sulla gestione dei dati personali quando si usano web e social. Temi, questi, che monopolizzano le prime pagine dei settimanali con inchieste e approfondimenti sui diritti umani, l’Unione europea, il rinascere di sentimenti xenofobi in mezza Europa.

Le tracce sono lì, ben visibili davanti ai vostri occhi, dovete solo avere la sensibilità per cogliere temi e sentimenti di ciò che accade intorno a voi. Leggete, informatevi, approfondite… il resto verrà da se.

Ancora dubbi sulle possibili tracce? Preparati con i nostri consigli per la maturità 2018