Le più belle frasi di Pier Paolo Pasolini per la maturità 2019

Di Veronica Adriani.

Potrebbe capitare Pier Paolo Pasolini alla prima prova di Maturità 2019? Forse sì. Ecco perché è bene ripassarlo, a partire dalle sue frasi più famose

PRIMA PROVA MATURITÀ 2019

Pier Paolo Pasolini, celebre la sua lettura della società del suo tempo
Pier Paolo Pasolini, celebre la sua lettura della società del suo tempo — Fonte: ansa

Non è sicuramente dietro l'angolo la prima prova della maturità 2019 ma la domanda inizia a rimbalzare tra gli studenti dell'ultimo anno: quale sarà l'autore scelto dal MIUR per l'analisi del testo?Non facile dirlo, soprattutto perché i prossimi mesi potrebbero portare grandi novità sui contenuti e le modalità di svolgimento dell'esame di Stato, soprattutto in vista dei recenti cambi di governo e di ministro. Ma non tutto è perduto.

Noi ci siamo fatti venire qualche idea, partendo principalmente dagli anniversari che quest'anno cadranno in ambito storico, letterario, scientifico, artistico e di cultura generale. Se vuoi dare un'occhiata al nostro tototema, trovi tutto qui:

Pier Paolo Pasolini è un autore poliedrico, che ha incarnato bene i valori della società del suo tempo. Intellettuale, saggista e regista, in letteratura ha raffigurato la Roma più popolare con uno sguardo disincantato e spesso quasi cinico, descrivendo la violenza, la povertà e le diseguaglianze sociali della Capitale dei suoi anni.

Ricordati poi che quest'anno cade il cinquantennale del Sessantotto, e una delle tracce papabili è proprio un saggio breve che a partire dai fatti di quegli anni parli della rivoluzione culturale, sociale e artistica che ne seguì - rivoluzione pienamente colta da Pasolini.

Per ripassare al meglio la figura di Pasolini, puoi partire dalle risorse che abbiamo selezionato per te. Ecco qui: Prima prova maturità 2018, traccia su Pier Paolo Pasolini.

PIER PAOLO PASOLINI, CHI ERA

Nato a Bologna nel marzo del 1922, Pier Paolo Pasolini coltiva da subito l'amore per la letteratura e la scrittura, prima scrivendo poesie da allegare alle lettere dirette al alcuni amici di gioventù e in seguito laureandosi in Lettere. Vive il fascismo e la perdita del fratello Guido, ucciso dai partigiani jugoslavi nel '45, al punto di decidere, dopo la guerra, di iniziare a militare nelle file del PCI.

Quando uno scandalo lo travolge (è imputato per il reato di corruzione di minore) si trova a dover lasciare Bologna alla volta di Roma, insieme alla madre. Il loro rapporto diventa sempre più stretto, soprattutto dopo la morte del fratello, ma il trasferimento è difficile: Pasolini si arrangia per guadagnarsi da vivere finché non trova un incarico come insegnante. A Roma inizia a conoscere la vita delle borgate che racconterà in Ragazzi di vita e nei suoi film Accattone, Uccellacci e uccellini, Mamma Roma. Come collaboratore del Corriere della Sera darà vita ai testi che saranno poi pubblicati negli Scritti Corsari. Ampia anche la sua produzione poetica, che parte dal 1938 e dura tutta la vita.

Pier Paolo Pasolini fu un intellettuale impegnato e fuori dagli schemi dell'epoca: i suoi film e i suoi testi furono spesso oggetto di accese proteste e censure, anche dati gli episodi di violenza rappresentati in alcuni di essi, come nel caso di Salò, o le 120 giornate di Sodoma.
Attorno alla sua morte, avvenuta all'idroscalo di Ostia nel 1975 per mano di Pino Pelosi, proprio un ragazzo di vita come quelli descritti da Pasolini nelle sue opere, si è detto molto. Ciò che è certo è che di Pasolini resta una lunghissima produzione artistica - e, a suo modo, politica - assolutamente attuale ancora dopo tanti anni.

PIER PAOLO PASOLINI FRASI

Per dare corpo al testo che scriverai per la prima prova su Pasolini, potrai aver bisogno di qualche citazione dalle sue opere o dalle interviste che ha rilasciato in vita. Eccone qui una raccolta:

  • I diritti civili sono in sostanza i diritti degli altri (da Lettere luterane)
  • Sappi che negli insegnamenti che ti impartirò, non c'è il minimo dubbio, io ti sospingerò a tutte le sconsacrazioni possibili, alla mancanza di ogni rispetto per ogni sentimento istituito. Tuttavia il fondo del mio insegnamento consisterà nel convincerti a non temere la sacralità e i sentimenti, di cui il laicismo consumistico ha privato gli uomini trasformandoli in brutti e stupidi automi adoratori di feticci. (da Lettere luterane)
  • Ciò che resta originario nell'operaio è ciò che non è verbale: per esempio la sua fisicità, la sua voce, il suo corpo. Il corpo: ecco una terra non ancora colonizzata dal potere. (da Saggi sulla politica e sulla società)
  • L'uomo medio dei tempi del Leopardi poteva interiorizzare ancora la natura e l'umanità nella loro purezza ideale oggettivamente contenuta in esse; l'uomo medio di oggi può interiorizzare una Seicento o un frigorifero, oppure un week-end a Ostia. (da Scritti Corsari)
  • Il futuro non appartiene né ai vecchi cardinali, né ai vecchi uomini politici, né ai vecchi magistrati, né ai vecchi poliziotti, Il futuro appartiene alla giovane borghesia che non ha più bisogno di detenere il potere con gli strumenti classici; che non sa più cosa farsene della Chiesa, la quale, ormai, ha finito genericamente con l'appartenere a quel mondo umanistico del passato che costituisce un impedimento alla nuova rivoluzione industriale; il nuovo potere borghese infatti necessita nei consumatori di uno spirito totalmente pragmatico ed edonistico: un universo tecnicistico e puramente terreno è quello in cui può svolgersi secondo la propria natura il ciclo della produzione e del consumo. Per la religione e soprattutto per la Chiesa non c'è più spazio. (da Scritti Corsari)
  • La morte non è | nel non poter comunicare | ma nel non poter più essere compresi. (da Una disperata vitalità)

AUTORI MATURITÀ 2019

Preparati alla prima prova 2019 ripassando gli autori più importanti a partire dalle loro frasi celebri:

PRIMA PROVA MATURITÀ 2019

Ecco invece le guide di Studenti.it allo svolgimento delle tipologie del primo scritto maturità 2019:

  • Traccia A, analisi del testo: secondo gli studenti la traccia di maturità più difficile. Ecco i nostri consigli per non farsi prendere dal panico
  • Traccia B, saggio breve o articolo di giornale: Le tracce più elaborate e che necessitano di maggiore precisione. Ecco come scriverle in modo impeccabile
  • Traccia C, il tema storico: Una delle tracce più temute, ma che può dare grandi soddisfazioni se si padroneggia la materia. Allo studio devi pensarci tu, ma i consigli per strutturarla come si deve te li diamo noi
  • Traccia D, il tema di attualità: Considerata la traccia più semplice, nasconde in realtà delle insidie. Ecco come affrontarla al meglio