"Persone normali" di Sally Rooney: riassunto e commento del romanzo

Di Chiara Famooss.

Trama riassunta e analisi di "Persone normali", il romanzo della scrittrice irlandese Sally Rooney pubblicato nel 2018 e diventato una serie tv per la BBC nel 2020.

Persone normali: trama

Persone normali” è il romanzo della scrittrice e poetessa irlandese Sally Rooney, pubblicato nel 2018, che racconta la crescita emotiva e la difficile relazione tra due giovani irlandesi, Marianne e Connell. Nel 2020 il romanzo è diventato una serie tv per la BBC.

Persone normali: riassunto

I due ragazzi sono compagni di scuola ma i loro mondi sono completamente opposti l’uno dall’altro. Vivono entrambi a Carricklea, un piccolo paese della campagna irlandese, dove tutti si conoscono e dove tutti sono a conoscenza del fatto che la madre di Connell lavora per la ricca famiglia di Marianne. 

Lui è sempre circondato da amici a scuola, lei invece è spesso sola e non riesce a integrarsi con il gruppo della classe. Marianne è una ragazza dalla mente fine, è intelligente e il suo essere così introversa viene visto dal resto dei suoi coetanei come un qualcosa di anomalo da cui stare lontano.  

Marianne è convinta di non essere adatta per l'amore, anche perché l'amore con cui è cresciuta nella sua famiglia è arido e ricorda molto l’odio e il disprezzo. Poi, però, incontra Connell e qualcosa cambia. Lui, così sensibile e colto, sembra poterla amare davvero, anche se di fatto si vergogna di farsi vedere in giro con lei. La scuola è un campo di combattimento di pregiudizi e frequentare le persone che vengono escluse rischia di nuocere alla reputazione.

Sally Rooney
Sally Rooney — Fonte: getty-images

Tra i due scoppia subito una forte attrazione, sia fisica che intellettuale, che li porta ad intraprendere una relazione che li risucchia nel vortice del piacere. Marianne e Connell si capiscono con poche parole, sanno decifrare l’uno gli sguardi dell’altra e sentono che quel legame li unisce nel profondo. Eppure, a causa dell’ansia dei pregiudizi e delle loro condizioni sociali differenti, la loro storia non riesce a trasformarsi in qualcosa di definitivo e dai confini precisi.

“Lei era in sintonia con la sua presenza fisica su scala microscopica, come se il banale movimento della sua respirazione fosse abbastanza potente da farla ammalare.”

Arriva l'università, i due ragazzi prendono strade diverse e quel poco di equilibrio che si era creato tra loro cambia totalmente. Marianne scopre di poter piacere a tutti, nonostante il suo carattere particolare, e si rende conto di essere finalmente sbocciata. Eppure, Connell è sempre nella sua testa e non riesce a metterlo via dai suoi pensieri.

I due non si staccheranno mai del tutto, continueranno a cercarsi per tutti gli anni dell’università nonostante la distanza. Si ritroveranno e si perderanno mantenendo sempre saldo quel legame che li aveva allacciati l’una all’altra fin dall’inizio.

Persone normali: commento

La fragilità, il disagio e l’incapacità di esprimere il proprio mondo interiore durante la crescita personale, porta Marianne e Connell a creare una relazione in grado di modellarsi con il contesto e nel tempo, a farsi spesso più male che bene e a comprendere che il loro rapporto non potrà mai fare quel passo in avanti se continuano così.

Connell, però, non può fare a meno di fuggire veloce ogni volta che sente la pressione di una stabilità; Marianne non può fare a meno di amare persone che le fanno solo del male. Un vortice continuo di ferite e salvataggi che si fermerà solo quando capiranno che lasciare spazio a quel sentimento che li unisce nel profondo è l’unico modo per dare un senso alle loro vite.

“Il suo sguardo lo destabilizza come un tempo, come quando ti guardi allo specchio e vedi qualcosa che per te non ha segreti.”

“Persone normali” di Sally Rooney è in grado di fornire una fotografia dei giovani Millenials, cogliendone le paure, le fragilità e le difficoltà di mostrare i propri sentimenti e di parlare dei propri sogni, in una società così aperta, eppure ancora intrisa di pregiudizi e piena di muri.

La scrittrice cerca di raccontare la complessità delle relazioni dei ragazzi di oggi che devono affrontare il passaggio dall’adolescenza alla vita adulta, in un mondo che si definisce globalmente connesso, e lo fa attraverso una storia in cui è facile potersi riconoscere. Marianne e Connell vivono imprigionati nelle loro stess paure, sempre più connessi attraverso un cellulare ma sempre più soli nella realtà e senza la voglia di esprimere se stessi.  

Sally Rooney, con la sua scrittura semplice e cruda, racconta al lettore quanto possa essere difficile e superficiale la sfera sessuale se affrontata nel modo sbagliato e di come, desiderosi di piacere per forza a tutti, si cerca disperatamente di mettersi in mostra quanto basta per essere accettati, dimenticandosi di ascoltare quel grande silenzio che rimbomba dentro.

“Si sono fatti del bene. Davvero, pensa, davvero. Le persone possono veramente cambiarsi a vicenda.”