Oscar 2017: i film ispirati a storie vere e personaggi storici

Di Redazione Studenti.

I film agli Oscar 2017 ci danno modo di scoprire la vera storia di alcuni personaggi ed eventi storici meno conosciuti o trascurati

SPECIALE SCUOLA 2017/2018

|Calendario scolastico| Temi di Italiano svolti

OSCAR 2017

Quali saranno i vincitori degli Oscar 2018? E' ufficialmente periodo di previsioni e ipotesi sui candidati della 90esima edizione. L'anno scorso, tra i film in lizza per le statuette, molti sono stati film storici. Film direttamente ispirati a personaggi realmente esistiti ed eventi storici talvolta misconosciuti ai più. Queste pellicole ci permettono di scoprire uomini e donne che sono stati protagonisti di momenti fondamentali della storia moderna americana e non. Ecco i titoli più interessanti che la notte del 26 febbraio in diretta dal Dolby Theatre si sono contesi la statuetta.

Oscar 2017: i film ispirate a storie vere
Oscar 2017: i film ispirate a storie vere — Fonte: getty-images

Jackie di Pablo Larraín

Natalie Portman veste i panni della First Lady più famosa di sempre, Jackie Kennedy. Il film si concentra su un arco temporale molto breve, mostrandoci cosa accadde nel periodo subito successivo ai tragici eventi di Dallas nel ’63, quando JFK venne ucciso in un attentato. Tuttavia Jackie ripercorre anche alcuni momenti chiave della presidenza Kennedy, momenti che però riguardano Jackie, come ad esempio lo storico tour che la First Lady concesse alle telecamere televisive all’interno della Casa Bianca nel 1962. Sebbene il regista abbia scelto per la sua pellicola uno stile onirico e molto personale, ciò non toglie che i fatti che racconta siano assolutamente veritieri e rappresentino un ottimo spunto per riflettere sulla figura presidenziale e anche su quanto ruota attorno al Presidente degli Stati Uniti. Natalie Portman è candidata come Miglior Attrice Protagonista.

La battaglia di Hacksaw Ridge di Mel Gibson

A Mel Gibson piacciono le storie vere, possibilmente drammatiche e con figure esemplari a reggere l’intero impianto narrativo. Così infatti è costruito anche La battaglia di Hacksaw Ridge che racconta l’incredibile storia vera di Desmond Doss, il primo obiettore di coscienza americano a prendere parte ad una guerra come medico da campo. Doss partecipò ad una delle battaglie più crudeli della seconda guerra mondiale, quella di Hacksaw Ridge sul fronte giapponese. Grazie al suo impegno e al suo coraggio riuscì a portare in salvo 75 persone, senza ferire mai nessuno dato che non aveva con sé alcuna arma. Mel Gibson ha raccolto una candidatura come Miglior Regista e Miglior Film, mentre Andrew Garfield è candidato come Miglior Attore protagonista.

Il diritto di contare di Theodore Melfi

Katherine Johnson, Mary Jackson e Dorothy Vaughan sono le protagoniste de Il diritto di contare di Theodore Melfi. Negli anni ’60 queste tre incredibili donne hanno fatto la rivoluzione fra le stelle e sulla terra. Katherine, Mary e Dorothy lavoravano infatti alla NASA, occupandosi della preparazione dei lanci spaziali che avrebbero permesso agli Stati Uniti di riacciuffare l’Unione Sovietica nella corsa allo spazio. Se già vi sembra straordinario che tre donne negli anni ’60 potessero partecipare a programmi così avanzati in posizioni di rilievo, vi stupiremo ancora aggiungendo che le nostre protagoniste erano tre donne di colore, in un periodo in cui la segregazione razziale era ancora in vigore in diversi stati americani. La pellicola racconta le loro imprese incredibili in campo scientifico e le loro conquiste nell’ambito dei diritti umani di cui Katherine, Mary e Dorothy furono delle vere e proprie pioniere. Il diritto di contare è candidato come Miglior Film, mentre Octavia Spencer (Dorothy Vaughan) è in lizza per la statuetta come Miglior attrice non protagonista.