Orientamento: le competenze per essere assunti dopo il diploma

Di Chiara Casalin.

Quali sono le competenze che le aziende cercano di più nei diplomati? Ecco i risultati dell’ultima indagine di Unioncamere

ORIENTAMENTO

Tantissimi giovani decidono di non proseguire gli studi dopo la maturità 2018 e di entrare direttamente nel mondo del lavoro, un ambiente competitivo in cui per essere assunti spesso non conta solamente la preparazione tecnica o teorica. I datori di lavoro cercano nei giovani anche altre capacità, definite “competenze trasversali” o “soft skills”. A volte queste competenze incidono molto sulla decisione di assumere una persona o no.
Quali sono queste capacità, vi starete chiedendo?

COMPETENZE TRASVERSALI RICHIESTE AI DIPLOMATI

Competenze per essere assunti dopo il diploma
Competenze per essere assunti dopo il diploma — Fonte: istock

A darci un quadro aggiornato delle soft skills più richieste dalle aziende ai diplomati italiani è l’ultima indagine “Il lavoro dopo gli studi” condotta da Unioncamere – l’Unione italiana delle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura – nell’ambito del progetto Excelsior.
Dai risultati della ricerca è emerso che nel 2016 le capacità che le aziende hanno ritenuto molto importanti per assumere un diplomato sono:

  • 1° posto: La capacità di lavorare in gruppo (incide sul 51,9% delle assunzioni previste)
  • 2° posto: Flessibilità e adattamento (incide sul 50,8% delle assunzioni)
  • 3° posto: Capacità di comunicare per iscritto e oralmente (49,8%)
  • 4° posto: Capacità di lavorare in modo autonomo (46%)
  • 5° posto: Capacità di risolvere i problemi – il cosiddetto “problem solving” (38,6%)

COMPETENZE DIGITALI

Per quando riguarda le competenze più “pratiche”, invece, quelle digitali sono tra le più importanti.
In media nel 2016 le aziende hanno richiesto “digital skills” nel 15,4% dei casi sul totale dei diplomati, ma per alcuni indirizzi di studio questa percentuale varia di molto.
Per i diplomati in Informatica e comunicazioni, ad esempio, le competenze digitali hanno inciso sul 42,6% delle assunzioni. Anche per altri indirizzi le digital skills sono state richieste più della media. Stiamo parlando dei diplomati in Amministrazione finanza e marketing (32,5%), in Elettronica ed elettrotecnica (25,2%), dei diplomati del liceo linguistico (24,2%) e di quelli dell’indirizzo Costruzioni, ambiente e territorio, per i quali le e-skills hanno influito sul 18,9% delle assunzioni.