Maturità 2020, come funziona la prova orale

Di Marta Ferrucci.

Punti, materie e voto dell'orale maturità. Ecco tutto quello che devi sapere sul colloquio orale, la prova più temuta dell'esame di Stato 2020

ORALE MATURITÀ 2020

È inutile negarlo: la prova orale è la più complicata dell'esame di Stato, almeno dal punto di vista emotivo. Se nelle prove scritte avrai infatti il tempo necessario a ragionare per conto tuo sui quesiti e prepararti adeguatamente, nell'orale tutto sarà un po' più complicato. In primis perché il programma su cui sarai interrogato verterà sul programma dell'intero anno scolastico delle materie presenti in commissione, ma anche perché quest'ultima sarà formata da professori in larga parte esterni, di cui saprai effettivamente molto poco fino al giorno in cui li incontrerai.

Ma veniamo alla struttura della prova. È obbligatorio cominciare il colloquio orale della maturità con le famose tre buste scelte dalla commissione, tra le quali dovrai sceglierne una che conterrà un argomento - sotto forma di immagine, testo, formula matematica o altro - che dovrai collegare in modo coerente con il maggior numero di materie possibile.

Seguirà poi una relazione sull'alternanza scuola-lavoro che hai fatto nel triennio, anche in forma multimediale. Qualcuno preferisce utilizzare una relazione cartacea, qualcuno sceglie un power point: l'importante è articolare un discorso coerente.

Qualunque sia la tua scelta, conviene che ti prepari, dunque, una buona relazione, che faccia pensare alla Commissione di trovarsi di fronte ad una persona sicura e preparata (ovviamente anche se ciò non corrisponde al vero...).

ORALE MATURITÀ

Il colloquio orale prosegue poi con domande di Cittadinanza e Costituzione poste dai commissari, sulla base degli argomenti trattati in corso d'anno.

Infine, il colloquio si chiuderà con la correzione degli scritti, durante la quale potranno venire poste delle domande dai commissari: in questo caso, l'ideale sarebbe anticiparle il più possibile sulla base degli errori che sai di aver commesso.