Orale maturità 2023: quali domande conosci già

Quali sono le domande dell'orale di maturità 2023 che puoi conoscere in anticipo: strategia per identificarle e prepararsi

Orale maturità 2023: quali domande conosci già
getty-images

Maturità 2023

Orale maturità 2023: quali domande conosci già
Fonte: getty-images

Dopo gli scritti, è partita ufficialmente la corsa al ripasso della maturità 2023 per il tanto temuto colloquio orale, quest'anno tornato alla modalità 2019, con una commissione parzialmente esterna e senza tesina.

Nel piano di studio dell'orale, però, accanto alle domande imprevedibili che esigono un ripasso completo delle materie, siamo sicuri di poter inserire almeno alcune domande certe, sulle quali è possibile prepararsi in anticipo. Quali?

Maturità 2023: le domande che conosci già

All'articolo 22 dell'Ordinanza n. 45 del 9 marzo 2023, si legge:

La commissione/classe cura l’equilibrata articolazione e durata delle fasi del colloquio e il coinvolgimento delle diverse discipline, evitando una rigida distinzione tra le stesse. I commissari possono condurre l’esame in tutte le discipline per le quali hanno titolo secondo la normativa vigente, anche relativamente alla discussione degli elaborati relativi alle prove scritte, cui va riservato un apposito spazio nell’ambito dello svolgimento del colloquio.

Quali sono le domande che sicuramente ti faranno, quindi? Ovviamente, quelle relative agli errori degli scritti. Tutti i punti che credi di aver sbagliato, quindi, saranno i primi da ripassare e tenere a mente per l'orale. Una parte del colloquio, infatti, verterà unicamente su quello, e sarà bene non sottovalutarla: le risposte che darai in questa sede dimostreranno che hai compreso gli errori e hai saputo rimediare.

E se non sai esattamente quali risposte hai sbagliato? A questo punto ti converrà ripassare un po' tutto quello di cui si è parlato nelle prove, cercando di focalizzare i punti principali.

Preparati per l'orale di maturità

Hai ancora dubbi sull'orale? Parti da qui:

Un consiglio in più