Obbligo scolastico dai 3 ai 18 anni. Ecco che succede

Di Redazione Studenti.

Obbligo scolastico: cosa sapere sulla proposta per l'estensione

OBBLIGO SCOLASTICO

Obbligo scolastico: la proposta per l'estensione
Obbligo scolastico: la proposta per l'estensione — Fonte: istock

Sul tavolo del governo è arrivata la proposta di estendere l'obbligo scolastico da 3 a 18 anni, mentre quello attuale è dai 6 ai 16, rendendo obbligatoria quindi anche la scuola dell'infanzia e accompagnando lo studente fino alla maggiore età. La proposta di LeU, che ha riscosso consenso, ha l'obiettivo di combattere la dispersione scolastica ma anche di migliorare la formazione offerta dagli istituti superiori, specie tecnici e professionali. 

OBBLIGO SCOLASTICO: ETÀ

Rendendo obbligatoria la formazione fino ai 18 anni si combatte la dispersione scolastica che, allo stato attuale delle cose, ha raggiunto un tasso del 15%. All'innalzamento dell'età della scuola dell'obbligo dovrebbe correispondere anche un miglioramento del sistema d'istruzione tecnico e professionale che, come puntualizza il Ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina, "non sono scuole di serie B". Toccafondi, di Italia Viva, è dello stesso avviso: le scuole tecniche e professionali hanno pochissima pratica in laboratorio, quando invece questi percorsi dovrebbero insegnare ai ragazzi un mestiere.