Nuovo corso di laurea per lavorare nella Pubblica Amministrazione: assunzione dopo la specialistica

Di Redazione Studenti.

Una laurea specifica per diventare dipendenti e funzionari della pubblica amministrazione: la proposta dovrebbe diventare effettiva dal 2020

LAUREA PER LAVORARE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

La proposta: una laurea per lavorare nella PA
La proposta: una laurea per lavorare nella PA — Fonte: istock

La proposta è arrivata da Giulia Bongiorno a giugno: una laurea per poter diventare dipendenti della PA dopo la triennale e funzionari dopo la specialistica. L'obiettivo: abbassare l’età media dei dipendenti pubblici, ma anche creare un vero e proprio orgoglio di appartenenza alla PA.

La laurea per il lavoro nella Pubblica Amministrazione, dunque, andrebbe a creare dei professionisti preparati specificatamente per ricoprire il ruolo di funzionari pubblici. Dal 2020, quindi, nelle intenzioni del Governo, dovrebbe partire il nuovo corso di laurea cui accedere tramite concorso - stando a quanto ha rilasciato Bongiorno in un'intervista - e che tramite un secondo concorso in uscita dal corso di laurea garantirebbe direttamente l'accesso alla PA a ragazzi di 25-26 anni, abbassando drasticamente l'età media dei funzionari.

ACCESSO ALLA PA DOPO LA LAUREA

Critica l'On. Flora Frate, in quota M5S, che teme la creazione di un nuovo "cattedrificio" e un conflitto di interessi con lauree già esistenti adatte all'ingresso nella PA, come scienze politiche, sociologia e giurisprudenza.

"Sul punto avevo già annunciato una interrogazione parlamentare e porterò il dibattito in Commissione Cultura, poiché anche il MIUR è interessato da questa proposta" ha dichiarato l'On. Frate. "Sono favorevole a riforme coraggiose, ma senza lasciare nessuno indietro". Scetticismo anche da parte delle associazioni degli studenti, non coinvolte nella progettazione di una riforma che andrebbe ad entrare in conflitto con i corsi di laurea sopra citati.

SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Al momento, una scuola per formare i manager della Pubblica Amministrazione esiste già, ed è la SNA, che fa capo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e che recluta e forma i dirigenti e i funzionari della PA, oltre a fare ricerca sul tema. Alla SNA si accede tramite concorso pubblico, ed è aperta sia a chi è già dipendente della PA sia a laureati in possesso di triennale, specialistica o magistrale o a chi ha un diploma di specializzazione.