Numero di ossidazione: definizione e come calcolarlo

Di Redazione Studenti.

Numero di ossidazione: definizione e come calcolarlo. Cos'è lo stato di ossidazione di una molecola. Calcolo ed esempio

NUMERO DI OSSIDAZIONE: DEFINIZIONE

Numero di ossidazione: definizione, calcolo ed esempio
Numero di ossidazione: definizione, calcolo ed esempio — Fonte: istock

Il numero di ossidazione in chimica non è altro che lo stato di ossidazione di un atomo in una sostanza, cioè la differenza tra il numero di elettroni di valenza e quelli che rimangono una volta che sono stati assegnati tutti gli elettroni di legame all'atomo più elettronegativo di ogni coppia. 

NUMERO DI OSSIDAZIONE: CALCOLO

Per scoprire se il numero di ossidazione di un atomo è positivo è necessario capire se gli elettroni vengono ceduti, mentre se vengono acquistati è negativo. Sostanza semplici come l'idrogeno o l'ossigeno hanno un numero di ossidazione pari a 0 poiché i due atomi della coppia hanno la stessa elettronegatività e quindi gli elettroni di un legame vengono suddivisi tra loro in parti uguali. 

NUMERO DI OSSIDAZIONE: ESEMPIO

Consideriamo una molecola di acqua H2O: qui l'idrogeno forma due legami con un atomo di ossigeno. L'idrogeno ha una carica positiva +1, quindi +2. L'idrogeno cede un elettrone di valenza, l'ossigeno acquista due elettroni con carica negativa -2. La somma delle cariche (+2 e -2) restituisce quindi il valore 0. 

Studia sui nostri appunti di chimica: