Nastagio degli Onesti: riassunto

Di Redazione Studenti.

Nastagio degli Onesti: riassunto breve della novella VIII della Giornata V del Decameron di Giovanni Boccaccio

NASTAGIO DEGLI ONESTI, RIASSUNTO

Nastagio degli onesti, primo episodio del Decameron di Sandro Botticelli
Nastagio degli onesti, primo episodio del Decameron di Sandro Botticelli — Fonte: getty-images

Nastagio degli Onesti è la novella VIII della Giornata V del Decameron di Giovanni Boccaccio. Racconta delle vicende di Nastagio degli Onesti, un nobile di Ravenna che da giovane si ritrovò ricchissimo dopo aver ereditato gli averi del padre e dello zio. Innamorato di una ragazza di una famiglia ancora più importante della sua, quella dei Traversa, per attirare la sua attenzione spese i suoi averi in banchetti e feste per impressionarla. Ma la giovane non si mostrò mai interessata all'amore del ragazzo, e per questo lui più volte minacciò suicidarsi, di odiarla o di lasciarla stare, ma mai riuscì nei suoi propositi.

Ascolta su Spreaker.

NASTAGIO DEGLI ONESTI: SINTESI

Amici e parenti di Nastagio degli Onesti gli consigliarono di andarsene da Ravenna, in modo da dimenticare il suo amore inappagato; il ragazzo, ormai consumato d'amore, si trasferì a Classe, poco lontano dalla sua città.
Un venerdì all'inizio di maggio Nastagio vide nella pineta una ragazza correre nuda e in lacrime, inseguita da due cani che la mordevano e da un cavaliere nero. Nastagio difese la fanciulla ma l'uomo a cavallo gli chiese di non intromettersi. Si presentò come  Guido degli Anastagi, e gli raccontò di essere in realtà già morto per essersi suicidato, e rincorrere la ragazza era un modo per scontare la propria pena infernale. L'uomo si era infatti suicidato poiché la fanciulla non corrispondeva il suo amore. 

NASTAGIO DEGLI ONESTI, CONCLUSIONE

Nastagio degli Onesti vide quindi lo strazio del corpo della giovane da parte del cavaliere, al termine del quale i due furono costretti a ricominciare da capo il loro inseguimento, fino a scomparire. Nastagio organizzò un banchetto per amici e parenti il venerdì successivo, durante il quale rivide la scena straziante alla quale lui aveva assistito una settimana prima. La giovane Traversa, impressionata, si ricordò dell'amore che il padrone di casa provava nei suoi confronti e, per paura di subire la stessa condanna, acconsentì immediatamente a sposare Nastagio, tramutando il proprio odio in amore.

Leggi il riassunto delle altre novelle: