Morte di Socrate: perché si toglie la vita? Spiegazione semplice del suo pensiero

Di Marta Ferrucci.

Morte di Socrate: perché il filosofo greco decide di non reagire alla sua condanna a morte? Te lo spieghiamo in questo video di 60 secondi.

Cosa c'è dietro la morte di Socrate?

Socrate venne condannato a morte e passò gli ultimi giorni della sua vita in prigione. In quei giorni i suoi allievi trovarono un modo per farlo fuggire ma Socrate rifiutò di scappare perché aveva fatto un ragionamento molto semplice: "se resto muoio e se scappo mi salvo la vita. Ma se scappo e mi salvo la vita infrango le leggi della città e questo è un male. Se invece resto è vero che muoio ma è davvero un male?" Nessuno può saperlo perché nessuno conosce davvero la morte. Dunque:

  • da una parte ho un male sicuro;
  • dall'altra parte ho qualcosa che potrebbe essere un male oppure no;

Socrate sceglie la seconda opzione: sceglie di restare e morire perché non è sicuro che sia davvero un male.

@studenti.it

ALTRI CONTENUTI SU SOCRATE

GUARDA LE ALTRE MINI LEZIONI DI FILOSOFIA