Morte della Regina Elisabetta II: cos'è successo, perché la ricordiamo

Di Redazione Studenti.

La Regina Elisabetta II è morta nel pomeriggio dell'8 settembre 2022. Chi era, perché la ricordiamo, cosa succede ora

MORTE DELLA REGINA ELISABETTA II

La Regina Elisabetta II
La Regina Elisabetta II — Fonte: getty-images

Per decenni, forse secoli, il Regno Unito non conoscerà più regine. Un pensiero che destabilizza chi per tutta la sua vita ha conosciuto un'unica monarca, Elisabetta II, che ha regnato per 70 anni sulla Gran Bretagna e i paesi del Commonwealth, e che è scomparsa l'8 settembre 2022 all'età di 96 anni.

Regina dall'età di 25 anni e capo della chiesa anglicana, Elisabetta ha conosciuto 14 presidenti USA e 7 papi. Ha viaggiato in oltre 120 Paesi, contando più di 270 visite ufficiali. Il matrimonio con il principe Filippo, scomparso il 9 aprile 2021, è stato anch'esso il più longevo tra sovrani: i due hanno trascorso ben 74 anni insieme.

Quello che accadrà dopo la morte si sa già: esiste infatti un programma serrato che rispetta il protocollo stabilito molti anni fa, quando si decise l'operazione London Bridge, nome in codice che identifica il regno della sovrana. London Bridge is down è la frase con cui viene dato l'annuncio della morte della Regina, mentre l'ascesa al trono di Re Carlo III, fino ad oggi Prince Charles, viene invece definita Spring Tide.

Ma perché ricordiamo così tanto la Regina Elisabetta? Perché il mondo è in lutto, quasi come se tutto il resto si fosse fermato?

REGINA ELISABETTA II, CHI ERA

I fan della serie TV The Crown probabilmente sapranno già tutto: Elisabetta II è stata davvero la Regina che ha attraversato un'era. Salita al trono nell'epoca di Winston Churchill, con il quale ebbe sempre un ottimo rapporto, ha conosciuto l'evento del Grande Smog di Londra, una catastrofe ambientale che portò alla morte di 12.000 persone. Ha attraversato la Crisi di Suez, che mise il Regno Unito in una difficile posizione internazionale, e quella con l'Irlanda del Nord, che durò per anni.

Ha visto poi l'ascesa di Margaret Thatcher, la Lady di ferro di cui si ricorda la dura repressione delle proteste dei minatori e il sostegno alla Guerra delle isole Falkland.

Ma, soprattutto, ha conosciuto gli anni di Lady D, Diana Spencer, la principessa triste che aveva sposato suo figlio Carlo e che sarebbe morta in un terribile incidente automobilistico dalle cause non ancora chiarite.

La Regina Elisabetta, che nell'immaginario collettivo appare sempre con i suoi coloratissimi outfit e gli eleganti cappelli, è conosciuta soprattutto per la grande discrezione e il rigore che l'hanno sempre contraddistinta, nonostante abbia utilizzato il mezzo televisivo per parlare direttamente al pubblico in alcune importanti occasioni, come ad esempio la pandemia di Covid-19.

Nella linea di successione, dopo Carlo, compare il principe Williams, e successivamente i tre figli di quest'ultimo. Per questa ragione, è assai probabile che per moltissimo tempo il Regno Unito non vedrà più una regina sul trono, cambiando - almeno per ora - il modo in cui il mondo guarda all'Inghilterra, nota per le sue "regine forti" più che per i suoi re.

Leggi anche: