Miscuglio omogeneo ed eterogeneo: esperimento di chimica

Di Redazione Studenti.

Esperimento di chimica su miscuglio omogeneo ed eterogeneo. Relazione di chimica su caratteristiche e differenze tra i miscugli

MISCUGLIO: COSA SIGNIFICA

Quali sono le differenze fra miscuglio omogeneo ed eterogeneo?
Quali sono le differenze fra miscuglio omogeneo ed eterogeneo? — Fonte: getty-images

Un miscuglio è il risultato che si ottiene quando vengono mescolate fra loro alcune sostanze.

Si possono avere due tipi di miscuglio: omogeneo ed eterogeneo.

  • Si ha un miscuglio omogeneo quando le sostanze si mescolano in modo indistinguibile, anche con l'ausilio di un microscopio
  • Si ha un miscuglio eterogeneo quando le sostanze restano distinguibili anche ad occhio nudo o con l'ausilio di un microscopio.

In laboratorio abbiamo osservato vari esperimenti in cui sono state messe a contatto sostanze diverse. Abbiamo effettuato sei esperimenti con il risultato di cinque miscugli omogenei e tre eterogenei.

MISCUGLI: ESPERIMENTI

Descrizione degli esperimenti:

  • Primo esperimento: Si mescolano su di un vetrino da orologio sale e sabbia e si osserva.
    Risultato: Miscuglio eterogeneo (possiamo ancora riconoscere il sale dalla sabbia).
  • Secondo esperimento: Si mette in un becker dell’acqua e si aggiunge della sabbia, si mescola e si osserva.
    Risultato: miscuglio eterogeneo (la sabbia non è solubile in acqua).
  • Terzo esperimento: Si mette dell’acqua in due becker e si aggiunge in uno del sale e nell’altro dello zucchero.Si mescola e si osserva.
    Risultato acqua + sale: miscuglio omogeneo (il sale è solubile in acqua)
    Risultato acqua + zucchero: miscuglio omogeneo (lo zucchero è solubile in acqua)
  • Quarto esperimento: In una provetta si mette dell’acqua,poi si aggiunge dell’alcool etilico e si osserva. Si tappa la provetta con un dito e si rovescia per mescolare le due sostanze e si osserva.
    Risultato: miscuglio omogeneo (Acqua e alcool sono due sostanze miscibili fra loro). All’inizio l’alcool tende a stratificarsi ma poi attraverso il fenomeno della “diffusione” si mescola con l’acqua. Il tutto poi prende un colore rosa).
  • Quinto esperimento: In una provetta più piccola si mette dell’acqua,poi si aggiunge un po’ d’olio e si osserva.
    Risultato: Miscuglio eterogeneo (Acqua e olio non sono due sostanze miscibili fra loro e si stratificano con l’olio nello strato superiore e l’acqua nello strato inferiore).
  • Sesto esperimento: In due provette si mette dell’alcool,poi si aggiunge in una del sale e nell’altra dello zucchero.
    Risultato: Miscuglio omogeneo Acqua + sale (il sale è solubile in alcool anche se rimangono dei piccoli residui sul fondo).
    Risultato: Miscuglio omogeneo Alcool + zucchero (lo zucchero è solubile in alcool anche se rimangono dei piccoli residui sul fondo).

Possiamo riassumere tutto in una tabella:

Fonte: redazione

MISCUGLI: CONCLUSIONI

Quando 2 sostanze diverse vengono messe a contatto possono succedere tre cose:

  • niente di particolare
  • si sciolgono l’una nell’altra
  • reagiscono

Nel primo caso si ha un miscuglio eterogeneo poiché le due sostanze mantengono le caratteristiche iniziali e lo stesso aspetto.

Nel secondo caso si ha un miscuglio omogeneo o soluzione poiché le due sostanze mantengono le caratteristiche iniziali ma non lo stesso aspetto.

Nel terzo ed ultimo caso,le sostanze reagiscono e si ottiene un composto. Le due sostanze non mantengono né le caratteristiche iniziali né lo stesso aspetto.