Milleproroghe, novità per il reclutamento dei medici

Milleproroghe, fino al 31 dicembre 2023 via libera al reclutamento a tempo determinato di laureati in medicina e chirurgia abilitati all'esercizio della professione medica e iscritti agli ordini professionali

Milleproroghe, novità per il reclutamento dei medici
getty-images

MILLEPROROGHE

Milleproroghe, novità per il reclutamento medici
Fonte: getty-images

Il Decreto Milleproroghe, approvato oggi in via definitiva alla Camera dei deputati, contiene diverse misure di competenza del Ministero dell’Università e della ricerca. Dalla proroga del conferimento degli assegni di ricerca, a quella del reclutamento a tempo determinato di laureati in medicina e chirurgia abilitati all'esercizio della professione; dal rinvio al dicembre 2023 degli esami di Stato di abilitazione all'esercizio delle professioni e dei tirocini professionalizzanti, al conferimento di incarichi di insegnamento per le istituzioni dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM) attingendo dalle graduatorie. Così come, è differito al 31 dicembre 2023 l’equipollenza dei diplomi accademici rilasciati dalle Afam.

RECLUTAMENTO MEDICI

Tra le misure del Milleproroghe, c'è anche quella relativa al reclutamento dei medici. Il MUR precisa che il Servizio sanitario nazionale potrà procedere, fino al 31 dicembre 2023, al reclutamento a tempo determinato di laureati in medicina e chirurgia abilitati all'esercizio della professione medica e iscritti agli ordini professionali.

Se sei un futuro studente di medicina, dai un'occhiata ai manuali per prepararti:

Un consiglio in più