Le migliori università italiane a livello mondiale secondo QS Rankings

Di Redazione Studenti.

Quali sono le migliori università italiane a livello mondiale? Risponde la classifica QS Rankings. Elenco e spiegazione dei criteri

MIGLIORI UNIVERSITÀ ITALIANE NEL MONDO

Quali sono le migliori università italiane a livello mondiale? Lo spiega la classifica QS Worls University Rankings 2023
Quali sono le migliori università italiane a livello mondiale? Lo spiega la classifica QS Worls University Rankings 2023 — Fonte: getty-images

Quali sono le migliori università italiane a livello mondiale? La risposta è nella classifica QS Worls University Rankings 2023, che vede il 40% delle università italiane posizionarsi tra le prime 300 per la ricerca, più di qualsiasi altro Paese in Europa. Ad emergere è soprattutto l'ambiente scientifico.

Non tutti gli atenei però possono vantare posizioni migliori rispetto all'anno precedente: dei 41 istituti universitari classificati, sei migliorano e 21 peggiorano, mentre 14 rimangono stabili, secondo alcuni indicatori:

  • Academic Reputation (40%)
  • Employer Reputation (10%)
  • Faculty Student Ratio (20%)
  • Citations per Faculty (20%)
  • International Faculty Ratio (5%)
  • International Students Ratio (5%)

QS WORLD UNIVERSITY RANKINGS 2023

La classifica fa emergere una serie di tendenze, relativamente agli atenei italiani:

  • Un calo complessivo: più discese che salite in classifica;
  • Un'alta collaborazione internazionale in termini di ricerca prodotta;
  • Un'eccezionale quantità di ricerca prodotta per affrontare la pandemia Covid-19;
  • Un'altra considerazione nel mondo accademico internazionale;
  • Una generale difficoltà nel competere a livello internazionale nell’indicatore che misura il rapporto docenti/studenti delle classi universitarie.

Qui la classifica:

Fonte: ufficio-stampa

Vediamo ora quali sono i punti salienti da tenere a mente.

  • Il Politecnico di Milano è, per l’ottavo anno consecutivo, l'università più quotata d'Italia. Sale di tre posizioni al 139° posto e gode di alta considerazione tra i datori di lavoro, occupando l’80° posto al mondo in questo indicatore, il miglior risultato italiano.
  • Il Politecnico di Torino, è la seconda università italiana più apprezzata dai 99.000 datori di lavoro internazionali che hanno partecipato al sondaggio di QS, e si posiziona al 196° posto in questo criterio.
  • Sei università italiane si classificano tra le Top-500 al mondo per la considerazione e la fiducia che hanno ottenuto dai datori di lavoro internazionali, grazie alla qualità e occupabilità dei propri studenti.
  • Nel nuovo criterio introdotto da QS, senza punteggio e che misura l’occupabilità dei laureati, solo tre università italiane sono tra le top-500.
  • L'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna è la seconda università italiana nella classifica mondiale. Secondo il QS Academic Reputation Survey, gode della massima reputazione tra tutti gli atenei italiani. L'Italia ottiene i risultati migliori in questo indicatore di reputazione con tre università che si posizionano nella top-100 mondiale e altre due tra le top-150.
  • L'Università Vita-Salute San Raffaele, che si colloca al 436° posto assoluto, registra un risultato eccellente in capacità didattica, posizionandosi al 30° posto nel mondo per il rapporto Docenti per Studenti.
  • In termini di ricerca prodotta, l'Italia ospita ben 26 università tra le prime 400 al mondo - il 63% del totale delle istituzioni classificate. Tuttavia, si colloca al sesto posto per numero di citazioni, dimostrando che l'Italia genera ricerche di grande impatto.
  • Il Politecnico di Bari è la migliore università in Italia per il numero di citazioni per ricercatore.
  • L’Italia fatica a competere a livello globale per la proporzione di studenti e docenti internazionali. Solo quattro università si classificano tra le top-500 per questi due indicatori.
  • L'Università di Milano-Bicocca si classifica tra le prime 250 al mondo per la qualità della ricerca prodotta.
Ascolta su Spreaker.