Le migliori università italiane a cui iscriversi nell'a.a. 2020-2021

Di Veronica Adriani.

Pubblicata la diciassettesima edizione del QS World University Rankings, con le migliori università italiane. Ecco dove iscriversi per l'a.a. 2020/21

MIGLIORI UNIVERSITÀ ITALIANE

Uscita la nuova classifica QS University Rankings
Uscita la nuova classifica QS University Rankings — Fonte: istock

Sono stati resi noti i dati della diciassettesima edizione del QS World University Rankings, importante classifica che fornisce dati dettagliati sullo stato della didattica - e non solo - delle università di tutto il mondo.

Le università italiane si confermano in buone posizioni, crescendo in classifica anno dopo anno. MIT Massachusetts Institute of Technology domina la classifica per il nono anno consecutivo, confermandosi la migliore università al mondo. Il Politecnico di Milano si colloca invece al 137° posto, guadagnando dodici posizioni e confermandosi per il sesto anno consecutivo la prima Università Italiana ottenendo il proprio risultato migliore e il secondo miglior risultato nazionale di tutte le edizioni.

E le altre università?

  • L’Università di Bologna sale al 160° posto, un salto in avanti di 17 posizioni; 
  • Sapienza - Università di Roma scala 32 posizioni e rientra di nuovo tra le top 200, conquistando il 171° posto. 
  • Il Politecnico di Torino avanza di ben 40 posizioni, e occupa oggi il 308°posto.

Sul fronte italiano ci sono poi quattro new entry:

  • l’Università Vita-Salute San Raffaele che debutta al 392° posto,
  • La Libera Universita' di Bolzano (601-650)
  • L’Università della Calabria
  • L'Università Politecnica delle Marche (801-1000).

Assenti dalla classifica la Scuola Superiore Sant'Anna Pisa e la Scuola Normale Superiore di Pisa, ma solo perché non rispettavano completamente i requisiti per rientrarci: le Università presenti in classifica devono infatti essere pluridisciplinari e attive in almeno due macro aree di studio e offrire corsi di laurea sia di primo livello sia di secondo livello e master post-lauream, oltre ad immatricolare studenti per ogni livello. I due atenei ospitano, per i corsi di laurea di primo livello, prevalentemente studenti immatricolati dall’Università degli Studi di Pisa: da qui la scelta di non comprendere le due università in questa classifica. Continueranno invece ad essere incluse in un'altra classifica, la QS World University Ranking by Subject, la classifica delle migliori Università al mondo suddivisa in oltre 50 discipline di studio.

QS RANKINGS CLASSIFICA ITALIA

Qualche dato saliente sulle università italiane:

  • L’Università di Bologna è la più apprezzata dalla comunità accademica internazionale; la Sapienza segue al 70° posto
  • Il Politecnico di Milano (137°) è il più apprezzato dai recruiter internazionali
  • L’Università di Milano-Bicocca è la prima in Italia e 115esima al mondo per Citations per Faculty, l’indicatore che misura l’influenza della ricerca prodotta. Segue l’Università degli Studi di Napoli Federico II, che si classifica 134esima in questo importante criterio.
  • L’Università Vita-Salute San Raffaele è la prima in Italia e la trentasettesima al mondo nell’indicatore Faculty/Student che misura la proporzione tra docenti e studenti. La seconda è l’Università Cattolica del Sacro Cuore al 490° posto
  • La Libera Università di Bolzano ha il primato italiano per la proporzione di docenti internazionali (131° posto) e il  Politecnico di Milano per la proporzione di studenti internazionali (290° posto).