Preparati alla maturità 2022 con il metodo di studio in 3 step

Di Maria Carola Pisano.

Metodo di studio in 3 step per la maturità 2022. Studia e ripassa tutte le materie dell'esame in 3 step: capire, studiare, ripassare

Metodo di studio per la maturità

Preparati alla maturità 2022 con il metodo di studio in 3 step
Preparati alla maturità 2022 con il metodo di studio in 3 step — Fonte: getty-images

Preparare l'esame di maturità non è affatto semplice perché si tratta di ripassare, e nella peggiore delle ipotesi studiare da zero, il programma del quinto anno di tutte le materie. Per gli studenti che hanno seguito con attenzione le lezioni e studiato tutto l'anno è un compito meno difficile ma non deve essere comunque sottovalutato. 

Come diciamo spesso la prima cosa da fare è organizzare al meglio il tempo, soprattutto perché studiare seguendo una tabella di marcia ci aiuta a tenere a bada l'ansia e a non trovarci ridotti all'ultimo, come succede di frequente, a dover studiare anche 100 pagine in una giornata

Metodo di studio: segui i tre step

Lo studio si può dividere in tre fasi:

  1. La prima parte è dedicata alla comprensione del testo;
  2. La seconda è lo studio pratico;
  3. La terza si mette in pratica durante l'esame stesso. 

Capire

Il primo dei nostri tre step è dedicato alla comprensione del testo: capire ci permetterà di affrontare l'esame senza andare nel panico, panico che potrebbe causarci anche dei vuoti di memoria. Sembra un paradosso ma è necessario, prima ancora di iniziare a studiare, capire che cosa c'è da studiare: visualizza gli argomenti! Prendete il libro o gli appunti, un foglio e una penna e segnate i macro argomenti che dovete iniziare a studiare, partendo dai titoli e dai sottotitoli. 

Un esempio pratico

Se dovete studiare storia e in particolare la Seconda Guerra Mondiale, quest'ultimo sarà il titolo dell'argomento che dovete affrontare. I sottotitoli, quindi, potrebbero essere:

  • Cause;
  • Cronologia deglio eventi;
  • Protagonisti;
  • Conseguenze.

In questo modo potete visualizzare rapidamente quali sono le cose che dovrete imparare. 

Il fattore tempo

Conoscere la data dell'esame non è sufficiente perché potreste non rendervi conto effettivamente di quanto manca all'esame. L'ideale in questi casi è stampare un calendario diviso per giorni, segnare la data dell'esame e contare i giorni precisi che mancano. In questo modo vi renderete conto di quanto tempo effettivamente avete a disposizione. Nei vari giorni del calendario segnate gli argomenti che avete scritto nell'elenco, distribuendoli in maniera equilibrata (mai troppo e mai troppo poco), in modo da organizzare la vostra tabella di marcia e rispettarla giorno per giorno. Lasciate due giorni vuoti prima dell'esame: questi vi serviranno per fare un ripasso globale di ciò che avete studiato. 

Studiare

Ora che hai organizzato tutto, è arrivato il momento di studiare.

  • Se puoi scegli i momenti della giornata in cui sei più produttivo e in cui fai meno fatica. 
  • Utilizza inizialmente gli appunti più discorsivi (o direttamente il libro) e a questi affianca schemi e mappe concettuali
  • Ripeti ad alta voce argomento per argomento. Inizialmente puoi usare gli schemi per non perdere il filo del discorso. 

Il giorno prima o due giorni prima dell'esame ripeti nuovamente tutto ad alta voce, puoi aiutarti con gli schemi ma solo all'inizio. 

Prima della maturità

Le ore che vi separano dall'esame potrebbero vedervi un po' in crisi e la tentazione di ripassare tutto è altissima. Bene, cercate di tenerla a bada perché potrebbe essere controproducente. Al massimo potete riprendere in mano i vostri schemi per ricordarvi i punti salienti di ogni argomento. Non fatevi prendere dal panico: se avete studiato nei giorni precedenti è impossibile fare scena muta! 

Trova il tuo metodo di studio

Cerchi il metodo di studio perfetto? Ecco qualche consiglio:

Cosa sapere sulla maturità