I composti ionici dei metalli: quali sono ed esempi

Di Micaela Bonito.

I metalli: quali sono, caratteristiche ed esempi dei composti ionici dei metalli (ossidi e idrossidi) che si studiano a scuola

I COMPOSTI IONICI DEI METALLI: QUALI SONO

I metalli
I metalli — Fonte: istock

Gli ossidi sono dei composti contenenti un metallo e l’ossigeno:
metallo + ossigeno → ossido

Esempio: ossido di sodio
Na + O2 → Na2 O
bilanciata
4Na + O2 → 2Na2O

Il sodio essendo del primo gruppo, forma uno ione con una carica positiva, Na+. Occorrono allora due Na+ per ogni ione O-2.

Altri esempi:

Mg + O2→ MgO
Fe + O2 → FeO
K + O2 → K2O
Al + O2 → Al2o3
Cu + O2 → Cu2O
Mn +O2 → MnO2

IDROSSIDI: COME SI FORMANO ED ESEMPI

Gli idrossidi sono composti ionici contenenti ioni metallici e ioni OH- (ione ossidrile) e si ottengono per reazione fra un ossido e l’acqua: ossido + acqua → idrossido

Esempio: idrossido di sodio
Na2 O + H2 O → NaOH
bilanciata
Na2 O + H2 O → 2NaOH

Il sodio, essendo un elemento del I gruppo, forma ioni Na+; l’idrossido quindi ha la formula NaOH.

Altri esempi:

MgO + H2 O → Mg (OH)2
Idrossido di magnesio
Al2o3 + H2 O → Al (OH)3
Idrossido di alluminio
Cu2O + H2 O → Cu (OH)2
Idrossido rameico