Mestieri e professioni nel medioevo

Di Redazione Studenti.

Il lavoro nell'età medievale: le professioni e i mestieri più diffusi nell'alto e basso medioevo, come lo speziale, l'artigiano e altri

Introduzione

Mestieri e professioni nel Medioevo
Mestieri e professioni nel Medioevo — Fonte: getty-images

Il Medioevo è un periodo storico compreso tra l'età antica e quella moderna. Convenzionalmente inizia nel 476 d. C. , anno della caduta dell'Impero Romano d'Occidente e termina nel 1492, anno della scoperta dell'America.

Questo periodo storico viene suddiviso tra alto Medioevo e basso Medioevo. L'alto Medioevo (concluso intorno all'anno 1000) è caratterizzato dalla formazione dei regni barbarici, dalla fondazione del Sacro Romano Impero e dalla nascita della società feudale. Il basso Medioevo, invece, è caratterizzato dalla nascita dei comuni, dalla crisi del feudalesimo e dalle Signorie.

Con i passaggi che seguono andremo a vedere quelli che erano i mestieri e le professioni più diffuse durante questo importante periodo storico.

Banchieri, mercanti e artigiani

Durante il XII secolo, grazie allo sviluppo economico e sociale, si crearono dei nuovi ceti sociali. Questi ceti emergenti si erano arricchiti grazie all'incessante richiesta alimentare, dovuta alla crescita demografica.

Tale sviluppo portò di conseguenza alla nascita di nuove professioni: banchieri, mercanti e artigiani. Con l'incremento di queste nuove professioni, si formarono anche quelle che sono conosciute come le corporazioni di arti e mestieri.

Queste ultime avevano come scopo principale quello di tutelare i loro interessi. Inoltre, con l'aumentare dei nuovi mestieri, si iniziarono a progettare e costruire dei nuovi macchinari, che consentivano di aiutare le persone nel loro lavoro. Tutto ciò contribuì di conseguenza al progresso e allo sviluppo delle epoche successive.

Messaggero, menestrello, speziale e gabelliere

Tra le professioni più diffuse nel Medioevo possiamo ricordare anche il messaggero, il menestrello, lo speziale e il gabelliere.

Il messaggero era, come dice il termine stesso, colui che portava i messaggi. Questa figura veniva utilizzata soprattutto dai signori inglesi.

Il menestrello aveva, invece, il ruolo di intrattenere la corte attraverso balli, poesie e spettacoli. Era una figura diffusa specialmente in Francia.

Lo speziale svolgeva un ruolo molto importante all'interno della società, in quanto doveva preparare tutte le medicine e le miscele di erbe.

Inoltre, si occupava della preparazione di profumi, colori, candele e inchiostro. La professione dello speziale era sicuramente una delle più redditizie dell'epoca.

Il gabelliere, infine, aveva il compito di riscuotere le tasse.

Castellano, palafrenieri e missi dominici

Altre professioni conosciute e sviluppate durante il Medioevo erano il castellano, il palafreniere e i missi dominici.

Il castellano si occupava della custodia e cura del castello: il suo compito principale era proprio quello di difenderlo in caso di un attacco nemico.

Il palafreniere si prendeva cura dei cavalli, del loro equipaggiamento e anche del benessere del cavaliere.

I missi dominici erano, invece, dei rappresentanti inviati dall'imperatore. Venivano sempre nominati in coppia e avevano il compito di visitare le varie parti dell'impero al posto dell'imperatore.

Altri contenuti sul Medioevo

Ascolta il podcast sul Medioevo

Ascolta su Spreaker.