Medicina, la rivincita degli specializzandi: già ottenuti quasi 600 milioni di euro in risarcimenti

Di Redazione Studenti.

Ex specializzandi hanno ottenuto milioni di € in risarcimenti ingiustamente non retribuiti negli anni di specializzazione medica.

Sentenze Medicina, la rivincita degli specializzandi. Altri quasi due milioni di euro a 70 medici

Quest’anno è la ‘rivincita’ degli specializzandi. Il Ministro Speranza nell’ultima manovra finanziaria ha premiato questa categoria con la stabilizzazione ma, a questo, si aggiunge l'attività legale di chi si batte per gli specializzandi classe '78/'91 che, da molto tempo, erano in attesa di risposte. Per questi è arrivata finalmente un'importante novità: con la sentenza n. 15804/2021 dell’11 ottobre 2021, 50 medici vengono rimborsati di 1.200.000 euro complessivi dopo l’accoglimento in primo grado della domanda dal Tribunale di Roma. In più, è stato ribaltato l’esito negativo nella sentenza n. 4261/2020 del 15/09/2020 (che aveva già ottenuto un rimborso di oltre 9 milioni di euro) per quei medici che avevano specializzazioni non in elenco ma equipollenti a quelle effettivamente riconosciute. Qui, la Corte di Appello di Roma accoglie la domanda di 22 medici, ribaltando l’esito negativo in primo grado e condannando lo Stato a pagare in favore degli stessi una somma ulteriore di 500mila euro. Con questa ultima sentenza, sono state accolte le domande dei medici con immatricolazione precedente al 1983, ma con importo calcolato a partire dal 1° gennaio 1983.

Sentenze a favore degli specializzandi
Sentenze a favore degli specializzandi — Fonte: istock

Un anno favorevole dal punto di vista giurisprudenziale per gli ex specializzandi che, grazie al supporto di Consulcesi, hanno ottenuto milioni di euro ingiustamente non retribuiti negli anni di specializzazione medica.

Qualcosa sta cambiando e, se il Covid ci ha lasciato un insegnamento, è proprio il dover avere un occhio di riguardo nei confronti di queste figure professionali che vanno valorizzate e premiate fin da giovani per evitare migrazioni e garantire un futuro al nostro Ssn. "Molte cause ancora in corso" - ha dichiarato Massimo Tortorella, Presidente di Consulcesi -  "promettono esito favorevole".

Scopri le informazioni per i test delle università private: