Medicina 2018: come fare alcuni esami con l'articolo 6

Di Maria Carola Pisano.

Scopri come dare alcuni esami di medicina anche se non sei entrato in posizione utile nella graduatoria 2018

GRADUATORIA TEST MEDICINA 2018

Medicina 2018: come dare alcuni esami anche se non sei iscritto
Medicina 2018: come dare alcuni esami anche se non sei iscritto — Fonte: istock

È online la graduatoria test medicina 2018 e finalmente gli studenti che il 4 settembre hanno partecipato al test di ingresso hanno scoperto se sono entrati o meno. Gli studenti che non sono entrati e che sono molto lontani dal punteggio minimo possono iniziare a pensare a un piano B, un'alternativa che permetta loro di non perdere un anno e di prepararsi al meglio per la prova dell'anno prossimo. Una delle tante alternative a disposizione degli studenti che non entreranno a medicina è quella di iscriversi ad altro corso di laurea e approfittare dell'articolo 6.

TEST MEDICINA 2018: LE ALTERNATIVE

Per sostenere gli esami di medicina è necessario conoscere l'articolo 6. L'articolo 6 del R.D. 1269/38 stabilisce che gli studenti iscritti a un corso di laurea possono iscriversi, per ciascun anno accademico, ad altri due insegnamenti di altri corsi di studio di pari livello. Con l'articolo 6 potrete sostenere quindi due esami di medicina che, nel caso in cui decideste di partecipare al test di ingresso dell'anno prossimo, potreste farvi convalidare dopo il superamento della prova d'ammissione. La prima cosa da verificare è se nel proprio ateneo è prevista l'applicazione dell'articolo 6: per farlo vi consigliamo di chiedere in segreteria e di leggere attentamente il manifesto degli studi dell'università in cui siete iscritti.

ESAMI ARTICOLO 6

Un'altra cosa da sapere sugli esami articolo 6 è che non fanno media né vengono conteggiati i CFU corrispondenti nel proprio curriculum accademico. Allo stesso tempo costituiscono un'opportunità per tutti gli studenti che non sono riusciti a entrare a medicina 2018 e intendono iscriversi al test del prossimo anno.

Cosa sapere sulla graduatoria medicina 2018: