Maturità 2024: studiare l’intero programma di una materia in poco tempo

Come studiare l'intero programma di una materia in poco tempo: trucchi e consigli per la maturità 2024

Maturità 2024: studiare l’intero programma di una materia in poco tempo
getty-images

Maturità 2024

Come si può studiare l'intero programma di una materia in poco tempo?
Fonte: getty-images

La maturità 2024 è l'ultimo scoglio da superare per chi sta finendo l'ultimo anno delle superiori. Ovviamente, gestire tante materie in poco tempo è argomento complesso per chiunque, soprattutto considerando che il programma completo di ciascuna materia si conosce a metà maggio.

Il documento del 15 maggio, infatti, è l'unico documento che fa testo nel ripasso della maturità: non solo è il testo che fa fede nella scelta delle domande dell'orale, ma è anche l'unico firmato dalla classe, dunque condiviso con gli stessi studenti.

In sostanza: dal 15 maggio in poi, tutto quello che viene spiegato in classe non dovrebbe essere oggetto d'esame. Ecco perché è così importante conoscere il contenuto del documento.

In ogni caso, i programmi  ministeriali propongono alcune linee guida. Ecco qui tre esempi:

Come studiare l'intero programma di una materia in poco tempo

Ma come si può imparare tutto il programma delle varie materie in così poco tempo a disposizione? Vediamolo nel dettaglio, considerando che - se si è studiato bene durante l'anno - non si tratterà tanto di studio, ma di ripasso.

Ecco alcune tecniche da mettere in campo.

Setta la postazione di studio

La postazione è davvero la cosa più importante da considerare quando si deve studiare: se non si studia comodi, in un'atmosfera rilassante che favorisca la concentrazione, sarà molto difficile mettere in modo il cervello e ottenere buoni risultati.

Quindi, il primo consiglio è: cerca un luogo silenzioso, comodo e luminoso. E, soprattutto, metti via il cellulare: se vuoi potrai controllarlo ogni tanto - ad esempio ogni due ore - come "premio" per aver terminato una sessione di studio. 

A proposito di premi: non è detto che il tuo premio debba essere rispondere a un messaggio o guardare un video. Potresti decidere di fare una piccola passeggiata, mangiare qualcosa, giocare 10-15 minuti con qualcosa che ti piace, fare una telefonata e distrarti.

Qualche consiglio per rendere confortevole la tua postazione:

  • Migliori scrivanie per studiare
    Migliori scrivanie per studiare: angolari, con librerie e scomparti e spaziose. Ecco la nostra selezione di migliori scrivanie
  • Migliori sedie per studiare
    Quali sono le sedie che garantiscono un buon confort a chi passa molte ore al giorno davanti a una scrivania? Ecco quelle ergonomiche con poggiatesta e supporto lombare, che aiutano ad avere la postura corretta

Fai una tabella di marcia

Con il documento del 15 maggio sotto mano, quello che devi fare è scorporare i programmi delle singole materie. Ad esempio, potrai scorporare il programma di letteratura in modo da dividerlo in grandi macrotemi, seguendo cronologicamente il percorso fatto dall'insegnante durante l'anno. Un esempio:

  • Il naturalismo e il Verismo / Giovanni Verga / Le opere: novelle e romanzi...
  • La crisi del Novecento e l'antieroe / Italo Svevo / I romanzi...

In questo modo, inquadrerai il contesto nel quale opera un autore, la sua biografia e le sue opere, per poi passare al successivo. Questo ti servirà a creare dei "compartimenti" all'interno dei quali inserire gli argomenti e fissarli, per poi ripassarli insieme.

Il passo successivo è quello di creare una tabella di marcia per ogni giorno, lasciandoti ovviamente del tempo per il ripasso in chiusura, prima dell'esame.

Stabilisci dei tempi, e rispettali

Ed eccoci arrivati alla nota dolente: quanto tempo serve per un ripasso?

La risposta non è univoca: dipende dalla tua capacità di memorizzare e da quanto sei indietro con lo studio. Ma in generale, di fronte a tanto studio da completare in poco tempo, il consiglio è quello di dedicare allo studio più tempo possibile.

Questo significa non solo impegnare le proprie giornate nello studio, ma anche rinunciare a un po' di tempo libero. Insomma: se hai tanti eventi sociali in una settimana, forse potrai sceglierne uno e posticipare gli altri a dopo l'esame. Sarà anche un modo per festeggiare con più gusto, no?

Sfrutta i ripassi, più di uno

Uno dei metodi più efficaci per memorizzare una materia consiste nel ripassarla più volte. Hai capito bene: non basta studiare tutto il programma, tenendo i concetti nella memoria a breve termine, quanto piuttosto tornarci sopra quotidianamente finché non diventino ben noti e sedimentino in quella a lungo termine.

Un buon metodo è questo:

  • Studia un argomento: ripetilo a voce alta a libro aperto e a libro chiuso, per vedere cosa ti ricordi;
  • Il giorno successivo, studia un nuovo argomento e torna su quello del giorno prima: impiegherai molto meno tempo per ripeterlo, perché lo avrai già memorizzato precedentemente. Questo step ti servirà solo a fissare i concetti;
  • Alla fine del ripasso dell'argomento del giorno prima, analizza con oggettività la situazione: quanto ricordi? Se ricordi molto poco, ci tornerai anche il giorno successivo. In caso contrario, spostalo al ripasso finale, quello che farai negli ultimi 10 giorni prima dell'esame.

Un consiglio pratico per organizzare il tuo tempo lo trovi qui: Come organizzare le giornate di studio

In questo modo, dovresti poter studiare tutto il programma entro i tempi stabiliti. Se hai bisogno di qualche consiglio o strumento, ne trovi altri qui sotto.

Tecniche di memoria: ascolta la lezione

Le tecniche di memoria sono uno dei tanti strumenti per memorizzare efficacemente e velocemente quello che ti serve. Ascolta la puntata del nostro podcast dedicata al tema, oppure approfondisci qui:

Ascolta su Spreaker.

Metodo di studio: approfondisci

Se hai ancora dubbi sul metodo di studio, puoi dare uno sguardo a questi approfondimenti:

Materiali utili

Se preferisci studiare tramite video, podcast o mappe concettuali, sappi che c'è un mondo da cui partire:

Un aiuto extra per il tuo studio

Come abbiamo detto, per studiare bene è importante stare comodi, avere la giusta luce e una postazione ordinata.

Ecco i nostri consigli per personalizzare la tua postazione di studio e renderla il più confortevole possibile:

Ecco invece qualche strumento che può tornarti utile per organizzare le tue giornate di studio:

Contenuto sponsorizzato: Studenti.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Studenti.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati

Un consiglio in più