Prove Invalsi maturità 2020: date e informazioni

Di Redazione Studenti.

Prove Invalsi maturità 2020, date e indicazioni sullo svolgimento dei test obbligatori per l'ammissione all'esame di Stato

PROVE INVALSI MATURITÀ 2020

Le prove Invalsi per gli studenti della maturità 2020 sono composte da 3 test: uno di italiano, uno di matematica e uno di inglese che si svolgono al PC e che hanno l'obiettivo di valutare lo stato di salute dell'istruzione italiana. Le prove dovevano essere somministrate tra il 2 e il 31 marzo e all'inizio l'Invalsi aveva rimandato l'inizio delle stesse al 16 marzo ma con la proroga della chiusura delle scuole - che andrà probabilmente anche oltre la data del 3 aprile - non si sa se e quando verranno effettivamente somministrate le prove quest'anno. 

La partecipazione ai test Invalsi è obbligatoria ai fini dell'ammissione alla maturità 2020, sia per i candidati interni sia per quelli esterni. Ma si avanza l'ipotesi di togliere l'obbligatorietà a causa della chiusura delle scuole. Il Miur si esprimerà sull'esame di Stato nelle prossime settimane, anche in considerazione della durata della chiusura delle scuole. 

La valutazione delle prove, che si saprà dopo l'esame, non incide in alcun modo sull'ammissione all'esame né sul voto finale. Come ha chiarito anche il Ministro dell'Istruzione Azzolina, le prove Invalsi servono per valutare lo stato di salute della scuola italiana, e non il livello degli studenti. 

PROVE INVALSI QUINTA SUPERIORE 2020

Test Invalsi maturità 2020
Test Invalsi maturità 2020 — Fonte: istock

Le prove Invalsi 2020 per la quinta superiore testeranno le conoscenze degli studenti non solo nel campo dell’italiano e della matematica – come fanno i test Invalsi già affrontati durante la seconda superiore – della lingua inglese. La prova di conoscenza della lingua stranierà sarà quindi una delle novità legate a questa prova nazionale, e valuterà le abilità di comprensione e uso della lingua, coerenti con il Quadro Comune di Riferimento Europeo per le lingue. Altra novità è, come abbiamo visto, il fatto che le prove Invalsi non si svolgeranno più con carta e penna, bensì davanti a un PC, come già succede per la terza media.

IL VOTO DELL’INVALSI NELLA MATURITA’ 2020

Una delle preoccupazioni che sono sorte tra gli studenti, quando hanno sentito la notizia dell'introduzione del test invalsi di quinta superiore, è stata quella che il voto dell’ Invalsi potesse pesare in qualche modo sul punteggio finale della Maturità. Tranquilli, potete tirare un sospiro di sollievo: non sarà così! Il test Invalsi della maturità 2020 non farà media con i voti della prima prova, della seconda prova e dell'orale ma sarà un requisito d'ammissione fondamentale.

Questo non toglie, però, che il test Invalsi previsto per la quinta superiore debba essere affrontato con serietà. Nel caso in cui, per comprovati e documentati motivi, ci si debba assentare il giorno della somministrazione della prova, una commissione avrà il compito di istituire una sessione suppletiva, quest'anno prevista tra l'11 e il 15 maggio. 

TEST INVALSI 2020: ESEMPI PROVE QUINTA SUPERIORE