Come studiare più materie contemporaneamente per la maturità 2022

Di Redazione Studenti.

Maturità 2022, come studiare più materie contemporaneamente a quattro settimane dall'esame di Stato. Metodo di studio in 4 passi per non fare confusione tra le discipline

MATURITÀ 2022

Maturità 2022, come studiare più materie contemporaneamente
Maturità 2022, come studiare più materie contemporaneamente — Fonte: getty-images

È uno studio matto e disperatissimo, per citare Leopardi, quello in cui sono impegnati tutti i maturandi di quest'anno che, diversamente dalle aspettative di inizio anno scolastico dovranno affrontare anche due prove scritte, oltre a un orale conclusivo in cui le commissioni della maturità 2022 potranno fare domande su tutti gli argomenti dell'ultimo anno.  

Nelle ultime settimane c'è chi sta facendo di tutto per recuperare una o più insufficienze, chi invece sta già iniziando a ripassare per l'esame di Stato nella speranza di prendere buoni vuoti. In generale la parola d'ordine è: organizzare al meglio il poco tempo che ci separa dalla maturità 2022. 

TRACCE MATURITA' 2022

Se per la prima prova scritta gli studenti dovranno ripassare gli autori, rivedere le possibili tracce che usciranno e aggiornarsi sui temi d'attualità, per la seconda prova dovranno approfondire invece le materie d'indirizzo. Per l'orale, invece, lo studio dovrà coivolgere tutte le materie insegnate dai commissari - che anche quest'anno saranno interni, ad eccezione del presidente, che sarà esterno.

COME STUDIARE PIÙ MATERIE CONTEMPORANEAMENTE

Gli studenti della maturità si troveranno quindi a dover ripassare storia, scienze, filosofia, latino e le altre materie tutte insieme. C'è un modo smart di studiare contemporaneamente più materie senza farsi prendere dal panico (c'è tempo!).  

  1. Stabilisci le tue priorità.
    Tra 100 pagine di storia, 100 di scienze, altre 50 di filosofia potresti sentirti sopraffatto e, alla fine, trovarti a chiudere i libri prima ancora di cominciare. Non ha senso cominciare a caso, aprire prima il libro di storia e, dopo pochi minuti, passare in preda al panico a un'altra materia. Inizia dalla materia che ritieni più difficile e meno nelle tue corde, in modo da affrontarla con la mente lucida. Lascia per ultima, invece, la disciplina su cui ti swenti più preparato o quella su cui hai studiato tutto l'anno.
     
  2. Organizza lo studio in maniera intelligente.
    Non darti obiettivi irrealizzabili: se sai, ad esempio, che non riesci a studiare più di 100 pagine al giorno, è inutile anche solo sperare di farne il doppio. Se, manteniamo sempre lo stesso esempio delle 100 pagine, questo è il tuo limite, dividi le pagine per il numero delle materie che devi affrontare. Se devi ripassare 4 materie, basta calcolare 100/4=25. Quindi imponiti di studiare almeno 25 pagine di ciascuna materia.  
  3. Organizza le giornate (tenendo conto delle variabili!)
    Fino a quando non sarà finita la scuola avrai poco tempo per studiare: prima di entrare in classe e a partire dal pomeriggio. Suddividi le varie materie per le diverse fasi della giornata, cercando di occupare anche tutti i tempi morti (per esempio, durante il tragitto casa-scuola e viceversa). Ma tieni conto delle variabili: attività fisica, uscite con gli amici, impegni famigliari: tutte cose che possono aiutarti a staccare la spina, fare una pausa e ricaricare le batterie.  
  4. Evita le distrazioni non necessarie.  
    È inutile programmare lo studio alla perfezione se, una volta aperti i libri, ogni cinque minuti prendi in mano lo smartphone per leggere le notifiche, guardare Instagram o passare del tempo su Tiktok. Ti consigliamo di utilizzare la tecnica del pomodoro, un metodo di studio infallibile che ti aiuterà a massimizzare i risultati: come funziona la tecnica del pomodoro.  
Ascolta su Spreaker.

Ora che hai un'idea su come affrontare il ripasso, utilizza i nostri riassunti dei programmi del quinto anno:

Gli ultimi consigli: