Ammissione maturità 2021: criteri e requisiti

Di Redazione Studenti.

Ammissione maturità 2021: come funziona l'ammissione quest'anno, informazioni su Invalsi e PCTO

AMMISSIONE MATURITÀ 2021

Ammissione maturità 2021: tutti i criteri di ammissione e cosa succede con le insufficienze
Ammissione maturità 2021: tutti i criteri di ammissione e cosa succede con le insufficienze — Fonte: istock

Come funziona l'ammissione alla maturità 2021? Diversamente dagli altri anni. Quest'anno l'ammissione all'esame di Stato tiene infatti conto dell'emergenza sanitaria e dei mesi in cui gli studenti hanno fatto lezione a distanza. L'ammissione non sarà automatica come l'altro anno, ma verrà stabilita dal Consiglio di Classe e tra i requisiti vengono meno la partecipazione alle prove Invalsi e il completamento dell'esperienza PCTO, ex alternanza scuola lavoro. Non è inoltre necessario avere la sufficienza in tutte le materie e i docenti valuteranno caso per caso: anche in presenza di insufficienze si potrà essere ammessi. I requisiti per accedere all'esame di Stato sono stati chiariti dal Ministero nelle FAQ della pagina dedicata alla maturità, che riportiamo di seguito: 

Quali sono i requisiti di ammissione all’esame di Stato del secondo ciclo per l’anno 2020/2021 per i candidati interni?
Per l’ammissione sono richiesti votazione non inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina e voto di comportamento non inferiore a sei decimi; è tuttavia prevista la possibilità di ammettere, con provvedimento motivato, nel caso di una insufficienza in una sola disciplina.

Di seguito troverete invece le linee guida valide di norma, i requisiti per l'ammissione all'esame di Stato in un contesto normale e il funzionamento dell'ammissione in presenza di insufficienze. Tutte le informazioni riportate di seguito non sono valide per l'anno scolastico 2020-21.

Maturità 2021: news, consigli e aggiornamenti per 500mila maturandi. Iscriviti ai canali social della maturità di Studenti.it:

- Gruppo Facebook Maturità 2021
- Telegram Maturità 2021

AMMISSIONE ESAME DI STATO INSUFFICIENZE

Punto primo: un buon motivo per non essere ammessi è costituito dai voti. Il regolamento dell’Esame di Maturità dice infatti chiaramente che è necessario avere la sufficienza in tutte le materie ma il Consiglio di classe potrà ammettere anche studenti con una insufficienza in una materia o in un gruppo di materie, assegnando un unico voto. Questa, però, è una condizione necessaria ma non sufficiente dato che esistono altri criteri da soddisfare per venire ammessi all'esame:

  • È obbligatorio avere almeno 6 in condotta. Questo voto non solo fa media, ma può fare in modo che tu non venga ammesso all’esame.
  • Occorre aver rispettato il limite massimo di assenze: per essere ammesso devi aver frequentato almeno tre quarti dell’orario annuale (ergo armati di calcolatrice e in caso, riscopriti presenzialista nel corso dei prossimi giorni!)
  • Partecipare alle prove Invalsi
  • Completare le ore previste dal proprio corso di studi per l'alternanza scuola lavoro
  • I privatisti devono sostenere e superare un esame di ammissione.

Focus: Voto Esame di maturità: come si calcola?

AMMISSIONE ALLA MATURITÀ: IL PUNTEGGIO

Fin qui tutto bene? Perfetto, allora non ti resta che calcolare il tuo punteggio di ammissione, visto che è anche da quello che dipenderà il tuo voto finale.

Non sai come fare? Leggi: Maturità: come calcolare il punteggio di ammissione

Se hai ancora dubbi, puoi dare un'occhiata qui sotto: è la griglia di valutazione utilizzata nell'ultima maturità.