Ammissione maturità 2023: requisiti e criteri

Di Redazione Studenti.

Ammissione maturità 2023: come funziona l'ammissione quest'anno e cosa succede se hai una o più insufficienze

AMMISSIONE MATURITÀ 2023

Ammissione maturità 2023: tutti i criteri di ammissione e cosa succede con le insufficienze
Ammissione maturità 2023: tutti i criteri di ammissione e cosa succede con le insufficienze — Fonte: istock

L'ammissione alla maturità 2023 da quali requisiti dipenderà quest'anno? Non sappiamo ancora se il Ministero dell'Istruzione confermerà il funzionamento tradizionale dell'esame di Stato ma, se tutto dovesse tornare alla normalità, possiamo dirvi che la partecipazione alle prove Invalsi e il completamento dell'esperienza PCTO, ex alternanza scuola lavoro, saranno requisiti d'ammissione.

A questi due requisiti, si aggiungono anche i seguenti due: 

  • aver frequentato per almeno tre quarti del monte ore annuale personalizzato;
  • non avere una valutazione inferiore ai sei decimi in ciascuna disciplina o gruppo di discipline valutate con l’attribuzione di un unico voto e un voto di comportamento non inferiore a sei decimi.

Un consiglio in più

Maturità 2023: news, consigli e aggiornamenti per 500mila maturandi.  Iscriviti ai canali social della maturità di Studenti. it:

Gruppo Facebook Maturità 2023
Telegram Maturità 2023

AMMISSIONE ESAME DI STATO INSUFFICIENZE

Punto primo: un buon motivo per non essere ammessi è costituito dai voti. Il regolamento dell’Esame di Maturità dice infatti chiaramente che è necessario avere la sufficienza in tutte le materie ma il Consiglio di classe potrà ammettere anche studenti con una insufficienza in una materia o in un gruppo di materie, assegnando un unico voto. Questa, però, è una condizione necessaria ma non sufficiente dato che esistono altri criteri da soddisfare per venire ammessi all'esame:

  • È obbligatorio avere almeno 6 in condotta. Questo voto non solo fa media, ma può fare in modo che tu non venga ammesso all’esame.
  • Occorre aver rispettato il limite massimo di assenze: per essere ammesso devi aver frequentato almeno tre quarti dell’orario annuale (ergo armati di calcolatrice e in caso, riscopriti presenzialista nel corso dei prossimi giorni!)
  • Partecipare alle prove Invalsi
  • Completare le ore previste dal proprio corso di studi per i PCTO
  • I privatisti devono sostenere e superare un esame di ammissione.

AMMISSIONE ALLA MATURITÀ: IL PUNTEGGIO

Fin qui tutto bene? Perfetto, allora non ti resta che calcolare il tuo punteggio di ammissione, visto che è anche da quello che dipenderà il tuo voto finale.

Non sai come fare? Leggi: Maturità: come calcolare il punteggio di ammissione