Maturità 2023: quali tracce sono da escludere per la prima prova

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2023, alcuni argomenti sono da escludere a priori per la prima prova scritta: ecco quali tracce non usciranno

MATURITA' 2023

Tracce maturità 2023: quali sono quelle da escludere
Tracce maturità 2023: quali sono quelle da escludere — Fonte: getty-images

Il primo step della maturità 2023 è la prima prova che si svolgerà il 21 giugno, i maturandi affronteranno un compito scritto d'italiano uguale per tutti gli indirizzi scolastici composto da sette tracce scelte dal Ministero dell'Istruzione. Gli studenti dovranno sceglierne una a seconda della loro preparazione e della loro sensibilità.  

TRACCE MATURITA' 2023

Le tipologie di tracce della prima prova d'esame sono tre:

Partendo dagli anniversari importanti dell'anno scolastico abbiamo fatto una lista dei possibili temi che usciranno in prima prova: 

Ci sono però una serie di argomenti che sicuramente non saranno oggetto di prima prova: quali? Quelli usciti durante l'ultima maturità.  

A queste si aggiungo le tracce uscite nella prova suppletiva e in quella straordinaria sempre nel 2022. 

Suppletiva:

  • Tipologia A: Montale e Pirandello
  • Tipologia B: Il carteggio Curchill - Stalin; la pandemia; il viaggio.
  • Tipologia C: il dialogo e l'ambiente.  

Straordinaria: 

  • Tipologia A: Umberto Saba; Natalia Ginzburg
  • Tipologia B: la guerra; opinionismo e mancanza di reale cultura; patrimonio artistico
  • Tipologia C:  il discorso di insediamento tenuto il 3 luglio 2019 dal Presidente del Parlamento europeo David Maria Sassoli e il Manifesto della comunicazione non ostile.

Leggi le nostre guide per prepararti all'esame di Stato: