Maturità 2023, quanto costa iscriversi all'esame

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2023, quali tasse e contributi devono pagare gli studenti interni e quelli esterni? Ecco un riepilogo

MATURITA' 2023

Maturità 2023, tasse e contributi da pagare
Maturità 2023, tasse e contributi da pagare — Fonte: getty-images

Gli studenti interni e i candidati esterni devono pagare la tassa d'esame per sostenere la maturità 2023. I termini tassa di esame di Stato, tassa di diploma e contributo scolastico potrebbero generare un po' di confusione: qui ti spiegheremo quali sono le tasse da versare e i bollettini da pagare per l'ammissione agli esami di Stato.

TASSE E CONTRIBUTI PER LA MATURITA' 2023

Candidati interni ed esterni:

  • devono versare la tassa unitamente all'atto di presentazione della domanda di partecipazione alla maturità 2023. La tassa è pari a 12.09 euro

Candidati esterni

  • oltre alla tassa obbligatoria da 12.09 euro (da pagare attraverso il sistema Pago in rete, oppure attraverso bollettino postale nei casi di impossibilità di accesso alla procedura informatizzata), le scuole possono chiedere ai candidati esterni anche il contributo scolastico, un contributo non obbligatorio e volontario. L'ammontare del contributo è disposto dal Consiglio di Istituto di ogni scuola. Per i candidati esterni il contributo è dovuto - stando alla Circolare Ministeriale 8 del 10 ottobre 2017 - solo nel caso in cui i candidati debbano sostenere esami con prove pratiche di laboratorio.

Candidati esterni e interni, finita la maturità, dovranno pagare la tassa di diploma per la consegna del diploma da parte della scuola e che ammonta a 15,13€.  

Come funziona l'esame di Stato: