Maturità 2023, la guida del MI per l'iscrizione all'esame

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2023, il MI ha pubblicato una guida per l'invio delle domande da parte dei candidati esterni: ecco il tutorial

MATURITA' 2023

Maturità 2023, la guida del Ministero per inviare le domande di partecipazione
Maturità 2023, la guida del Ministero per inviare le domande di partecipazione — Fonte: getty-images

Dal 2 al 30 novembre i candidati esterni che vogliono sostenere la maturità 2023 possono presentare la domanda di partecipazione. A tal proposito il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato una guida con tutte le indicazioni utili per inoltrare la domanda.  

LE DOMANDE PER LA MATURITA'

Per compilare e inoltrare la domanda di partecipazione alla maturità 2023 è necessario collegarsi a questo indirizzo, premere su "accedi al servizio" con l’utenza SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta d’Identità Elettronica) o eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature. Successivamente vanno confermati i propri dati, per poi compilare e inoltrare la domanda seguendo il tutorial del Ministero che trovate qui.  

In fase di presentazione della domanda di partecipazione all'esame, i candidati devono pagare la tassa obbligatoria da 12.09 euro (da pagare attraverso il sistema Pago in rete, oppure attraverso bollettino postale nei casi di impossibilità di accesso alla procedura informatizzata). Ma le scuole possono chiedere ai candidati esterni anche il contributo scolastico, un contributo non obbligatorio e volontario. L'ammontare del contributo è disposto dal Consiglio di Istituto di ogni scuola. Per i candidati esterni il contributo è dovuto - stando alla Circolare Ministeriale 8 del 10 ottobre 2017 - solo nel caso in cui i candidati debbano sostenere esami con prove pratiche di laboratorio.

Come funziona l'esame di Stato: