Maturità 2023, no alla doppia materia in seconda prova: cosa sappiamo

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2023, le ultime dichiarazioni del Ministro dell'Istruzione lasciano ben sperare: prova nazionale, ma senza la doppia materia. Cosa sappiamo finora

MATURITA' 2023

Maturità 2023, seconda prova con una sola materia: cosa sappiamo
Maturità 2023, seconda prova con una sola materia: cosa sappiamo — Fonte: getty-images

In una recente intervista a Repubblica il Ministro dell'Istruzione Giuseppe Valditara ha anticipato importanti informazioni sull'esame di Stato 2023: come sarà la maturità ora che l'emergenza sanitaria è quasi rientrata?

SECONDA PROVA MATURITA' 2023

Valditara ha precisato che ha chiesto un contributo a personalità della cultura per ripristinare un esame di Stato che non sia più una maturità dell'emergenza. Questo significa che l'esame di maturità ritornerà alla sua forma tradizionale, con i due scritti nazionali e la prova orale finale. Ma la seconda prova potrebbe non essere multidisciplinare come è stato nel 2019. Secondo Valditara sarebbe prematuro reintrodurre la doppia materia al secondo scritto.

Ma per avere la certezza di quali materie finiranno nella seconda prova 2023, tra quelle caratterizzanti, bisogna aspettare la fine di gennaio, quando il Ministero pubblicherà sia le discipline oggetto dello scritto, sia quelle affidate ai commissari esterni.  

Scopri come funziona l'esame di Stato: