Maturità 2023, domande tardive fino al 31 gennaio

Di Redazione Studenti.

Domande tardive Maturità 2023, c'è tempo fino al 31 gennaio. Come inviare la domanda di partecipazione all'esame di Stato

MATURITÀ 2023

Fino al 31 gennaio si possono inviare le domande tardive
Fino al 31 gennaio si possono inviare le domande tardive

L'esame di maturità del 2023 comprende, fra le altre date, anche quelle della scadenza dell'invio delle domande tardive. Nella fattispecie, tutti i candidati esterni che non hanno ancora inviato la domanda di partecipazione per l'esame di Stato, possono farlo fino al 31 gennaio.

MATURITÀ 2023 CANDIDATI ESTERNI

Le domande tardive sono quelle domande che possono essere presentate oltre la scadenza dei limiti e prese in considerazione dall'Ufficio Scolastico Regionale se adeguatamente motivate.

C'è poi un'ulteriore distinzione: gli studenti che si ritirano dalle lezioni prima del 15 marzo 2023 possono presentare l’istanza di partecipazione in qualità di candidati esterni entro il 21 marzo 2023.

MATURITÀ 2023 CANDIDATI INTERNI

Anche i candidati interni possono presentare domanda entro i termini sopra indicati, ma dovranno farlo rivolgendosi direttamente al dirigente scolastico/coordinatore didattico.

Scopri come funziona l'esame di Stato: