Maturità 2023, come vestirti al colloquio

Come vestirti al colloquio orale della maturità 2023: consigli per fare bella figura e presentarti al meglio davanti alla commissione

Maturità 2023, come vestirti al colloquio
getty-images

Maturità 2023

Come vestirsi per l'orale della maturità 2023?
Fonte: getty-images

Come vestirsi per l'orale di maturità? La domanda, ogni anno, torna sul tavolo in vista del colloquio di fronte alla commissione. Perché se è vero che l'abito non fa il monaco, è anche vero che i commissari sono in gran parte esterni, e possono portare con sé una serie di bias - cioè pregiudizi - che possono consapevolmente o meno compromettere l'orale di un candidato che non rispecchia le loro aspettative al 100%.

Orale maturità 2023

Gli orali della maturità 2023 iniziano oggi e possono durare circa 50-60 minuti. In quel lasso di tempo è molto importante fare una bella figura con un'esposizione chiara e precisa, ma è altrettanto importante anche scegliere un outfit che possa fare al caso nostro: giusto per l'occasione ma anche comodo e pratico per poter gestire le attese, il caldo e lo stress della giornata.

Come vestirsi all'orale

Come vestirsi, quindi? Di norma, è sempre meglio tenersi su un look sobrio e adatto al momento: sei in procinto di dare un esame, quindi devi essere il più professionale possibile. Questo non significa evitare il tuo stile - se lo hai - ma cercare di non distrarre i commissari che non ti conoscono con un abbigliamento o degli accessori troppo estremi. 

  • Sì quindi a camicie, polo, t-shirt, mentre sarebbe bene evitare le canottiere.
  • Sì a pantaloni, jeans, gonne o vestiti, mentre sarebbe meglio evitare shorts o pantaloni corti.
  • Per le scarpe, sarebbe bene evitare un look "da spiaggia", dunque no alle infradito, mentre scarpe da ginnastica o sandali sono assolutamente ammessi.

E per quel che riguarda piercing o tatuaggi?

Ormai possiamo dire che entrambi siano largamente sdoganati, anche tra i professori un po' più restii alla novità. Quello che vale sempre, ovviamente, è il buonsenso: non ti verrà chiesto di coprire i tatuaggi o eliminare piercing, ma almeno di mantenere uno stile sobrio e composto per la durata dell'esame. In buona sostanza, vestiti e comportati come faresti sul luogo di lavoro, senza annullare la tua personalità ma nemmeno cercando di provocare i commissari. Ricorda sempre che non conosci chi hai davanti, e che simboli di qualsiasi genere - politici, religiosi, ma non solo - potrebbero essere accolti con chiusura. Meglio non rischiare, quindi!

Cosa succede dopo l'esame

Ecco i prossimi step:

Un consiglio in più