Maturità 2023, basta all'esame d'emergenza. Cosa ha detto il nuovo Ministro dell'Istruzione

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2023, come sarà? Il Ministro dell'Istruzione Giuseppe Valditara ha anticipato alcuni dettagli sull'esame di quest'anno

MATURITÀ 2023

Cosa ha detto Valditara sulla maturità 2023
Cosa ha detto Valditara sulla maturità 2023 — Fonte: ansa

Con l'insediamento del nuovo Governo è venuto spontaneo chiedersi se ci sarebbero state novità per la maturità 2023, esame di Stato che negli ultimi tre anni si è svolto in modo diverso a causa dell'emergenza sanitaria.  

 

 

NO ALLA MATURITÀ DELL'EMERGENZA

Il Ministro dell'Istruzione Giuseppe Valditara, in un'intervista a Repubblica, ha parlato di come sarà la maturità di quest'anno. Alla domanda se torneranno entrambi gli scritti nazionali e la doppia materia in seconda prova, ha risposto: "Prematuro. Ho chiesto un contributo a personalità della cultura per ripristinare un esame di Stato che non sia più una maturità dell'emergenza". Quindi no a una maturità d'emergenza, il che vuol dire che verranno rirpistinati entrambi gli scritti. Ma che è forse troppo presto, considerati gli ultimi anni, per parlare di reintrodurre la doppia materia alla seconda prova.  

Leggi le nostre guide per prepararti all'esame di Stato: