Maturità 2022: vivere oltre la Terra. Tema sulla vita nello Spazio

Di Redazione Studenti.

Abbandonare la Terra: è l'allarme lanciato dagli scienziati preoccupati per l'emergenza climatica. Tema per la maturità 2022 sulla vita futura su altri pianeti

MATURITÀ 2022

Un giorno sarà necessario abbandonare la Terra e cercare vita altrove?
Un giorno sarà necessario abbandonare la Terra e cercare vita altrove? — Fonte: getty-images

Siamo ormai sempre più vicini alla maturità 2022: mercoledì 22 giugno alle 8:30 saranno rese note le tracce della prima prova, che, a differenza di quelle della seconda, saranno ministeriali, cioè scelte a livello centrale.

Gli studenti dovranno perciò, ancora una volta, mettersi nei panni del MIUR, per capire con un po' di anticipo quali potrebbero essere i temi alla base delle tracce. Qualche consiglio noi lo abbiamo già dato qui:

PRIMA PROVA MATURITA' 2022

Prima di passare a parlare di uno dei temi possibili per questa maturità, ricordiamo brevemente come si compongono le sette tracce previste per la prima prova:

TEMA SULLA VITA NELLO SPAZIO

Tra le tante news che possono ispirare le tracce di maturità - o banalmente anche la discussione dell'orale, perché no? - ce n'è una particolarmente rilevante, che forse potrebbe essere di ispirazione per chi, al Ministero, deve scegliere i temi da proporre.

Da aprile a settembre la Stazione Spaziale Internazionale ospita un nuovo gruppo di astronauti, che per alcuni mesi svolgeranno esperimenti di rilievo per la ricerca scientifica. Tra loro, ci sarà anche l'italiana Samantha Cristoforetti, alla sua seconda missione sulla ISS. Ma perché questo dovrebbe interessare il MIUR? Non è la prima volta, in fondo, che un gruppo di astronauti si trova sulla stazione orbitante per svolgere esperimenti in assenza di gravità.

Leggi anche - Telescopio spaziale James Hubble: cos'è e perché è così importante

Ascolta su Spreaker.

TEMA SULLA VITA OLTRE LA TERRA

L'interesse per questo tema nasce da altro. Prima fra tutte, una dichiarazione dell'astrofisico Stephen Hawking, che nel 2017 dichiarava l'assoluta urgenza, per l'uomo, di abbandonare la Terra entro 30 anni, per evitare l'estinzione di massa e gli effetti dei cambiamenti climatici ormai irreversibili.

L'invito dell'astrofisico era quello di iniziare a pensare alla costruzione di colonie oltre la Terra, per poter avere una chance di sopravvivenza in caso di eventi climatici avversi o di impatto con un asteroide - anche questo, secondo il fisico, possibile in base al calcolo delle probabilità.

ABBANDONARE LA TERRA: TEMA ARGOMENTATIVO

Come trovare un gancio, quindi, fra la possibilità di colonizzare un giorno lo spazio, abbandonando la Terra, e gli esperimenti che gli astronauti stanno svolgendo attualmente a bordo dell'ISS? Semplice: dando uno sguardo agli studi in corso.

Gli esperimenti che si sono svolti o si stanno svolgendo nel tempo mirano principalmente a verificare le funzionalità dell'uomo in un ambiente diverso e stressante, come lo Spazio, appunto. Gli esperimenti mirano a vedere quindi come reagisce il cervello degli astronauti in assenza di gravità, ma anche come le cellule umane reagiscono all'ambiente spaziale. Inoltre, si sta studiando anche il modo in cui la microgravità influisce sulla maturazione e sullo sviluppo delle cellule ovariche, e come sia possibile nutrirsi in microgravità.

TURISMO SPAZIALE

Non va neppure dimenticato un altro fenomeno di cui si inizia a parlare in questo periodo: il turismo spaziale, promosso dalla Space X di Elon Musk. Nel 2021 quattro civili - non astronauti professionisti, dunque - sono stati portati nello spazio e sono rimasti a orbitare per tre giorni a più di 500 km di distanza dalla Terra. "La vostra missione ha mostrato al mondo che lo Spazio è per tutti noi" ha dichiarato Musk al termine della missione, che comunque è costata, ai suoi partecipanti, un numero non definito di milioni di dollari: una cifra, ovviamente, non per tutti.

Nel caso in cui quindi l'uomo fosse costretto ad abbandonare la Terra, quali sarebbero le prospettive? Esistono pianeti abitabili nella nostra galassia? E, se sì, quando sarà necessario farlo, avremo gli strumenti per raggiungerli? Questo creerà delle disparità di opportunità fra ricchi e poveri?

Ecco: queste sono solo alcune delle domande che possono aiutarti a formulare un discorso di senso compiuto sul tema dell'abbandono della Terra per cercare nuovi mondi, di come l'inquinamento ambientale e il cambiamento climatico stiano compromettendo la vita sul Pianeta e di come lo Spazio si stia rivelando un potenziale luogo in cui vivere. Il cinema, del resto, ci ha già da tempo restituito immagini di vita oltre il nostro Pianeta.

Leggi anche: