Maturità 2022, scritti su autori già studiati al liceo

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2022, nuova ipotesi per mantenere prima e seconda prova al classico: scritti su autori effettivamente studiati

MATURITÀ 2022

Maturità 2022, nuova ipotesi per salvare gli scritti
Maturità 2022, nuova ipotesi per salvare gli scritti — Fonte: getty-images

Nuova settimana, nuova ipotesi per la maturità 2022. Mentre si attendono le decisioni del Ministero dell'Istruzione in merito all'esame di Stato che dovrebbero arrivare entro la fine di gennaio, fioccano alternative e ipotesi per salvare gli scritti.  

L'ultimo appello per salvare gli scritti della maturità 2022 è quello della Rete Nazionale dei Licei Classici.  Il comitato operativo “ritiene che le competenze che si acquisiscono nel Liceo Classico, e non solo in questo indirizzo di studi, verrebbero svilite dall’eliminazione delle prove scritte dall’Esame di Stato e sottolinea d’altronde che, così facendo, verrebbero meno gli obiettivi che sottendono alla programmazione del curricolo, soprattutto in vista della creazione di uno spazio europeo dell’Istruzione“.

COME SARÀ LA MATURITÀ 2022

Elisa Colella, dirigente scolastico del liceo Cutelli di Catania e Scuola Capofila della Rete Nazionale dei Licei Classici, lancia la proposta per salvare il format della maturità 2022: “potrebbe infatti essere opportuno che le prove scritte siano elaborate e predisposte dalle singole Commissioni d’Esame costituitesi presso ciascuna scuola, addivenendo pertanto alla formulazione di una I prova scritta (Italiano) secondo le tipologie in cui gli studenti e le studentesse si sono effettivamente esercitati e sono stati valutati nell’ultimo anno di corso e, per quanto concerne la II prova specifica per i licei classici, afferire all’utilizzo di testi monolingua (dal latino o dal greco), al fine di rilevare le abilità traduttive del brano scelto all’interno di un canone di autori, già oggetto di studio”.

MATURITÀ 2022: LE ULTIME NEWS

La proposta sarebbe quindi quella di mantenere entrambi gli scritti che sarebbero formulati da ciascuna commissione a partire dal programma effettivamente svolto. Questo è solo l'ultimo appello, in ordine cronologico, che sostiene le prove scritte: