Maturità 2022, entro quando inviare la domanda di partecipazione

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2022, scadenze e modalità di invio delle domande di partecipazione all'esame per candidati interni ed esterni

MATURITÀ 2022

Maturità 2022, le scadenze valide per i candidati interni e per quelli esterni
Maturità 2022, le scadenze valide per i candidati interni e per quelli esterni — Fonte: getty-images

Il Ministero dell'Istruzione ha di recente pubblicato la nota che disciplina l'invio delle domande di partecipazione alla maturità 2022, sia per i candidati interni sia per quelli esterni. 

NEWS: Maxi orale con tesina, nuove date e commissione interna, ecco la direzione del MI

CANDIDATI INTERNI MATURITÀ 2022

Gli studenti che a giugno devono affrontare l'esame di Stato 2022 possono presentare le domande dal 16 novembre al 6 dicembre. Sono ammessi a sostenere l’esame di Stato, in qualità di candidati interni, gli studenti che hanno frequentato l’ultimo anno di corso dei percorsi di istruzione secondaria di secondo grado presso le istituzioni scolastiche del Sistema nazionale di istruzione. L’ammissione all’esame di Stato è disposta, in sede di scrutinio finale, dal consiglio di classe, presieduto dal dirigente scolastico o da suo delegato. 

Gli studenti che frequentano la classe quarta e vogliono chiedere l'abbreviazione per merito possono inviare la domanda di partecipazione dal 7 dicembre 2021 al 31 gennaio 2022:

Sono ammessi, a domanda, direttamente all’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo, gli studenti che hanno riportato, nello scrutinio finale della penultima classe, non meno di otto decimi in ciascuna disciplina o gruppo di discipline valutate con l’attribuzione di un unico voto secondo l’ordinamento vigente e non meno di otto decimi nel comportamento, che hanno seguito un regolare corso di studi di istruzione secondaria di secondo grado e che hanno riportato una votazione non inferiore a sette decimi in ciascuna disciplina o gruppo di discipline e non inferiore a otto decimi nel comportamento negli scrutini finali dei due anni antecedenti il penultimo, senza essere incorsi in non ammissioni alla classe successiva nei due anni predetti. Le votazioni suddette non si riferiscono all’insegnamento della religione cattolica e alle attività alternative. L’abbreviazione per merito non è consentita nei corsi quadriennali e nei percorsi di istruzione degli adulti di secondo livello, in considerazione della peculiarità dei corsi medesimi. 

CANDIDATI ESTERNI MATURITÀ 2022

I candidati esterni possono inviare la domanda di partecipazione alla maturità 2022 dal 16 novembre al 6 dicembre. Sono ammessi i candidati che:

  • compiano il diciannovesimo anno di età entro l’anno solare in cui si svolge l’esame e dimostrino di aver adempiuto all’obbligo di istruzione; 
  • siano in possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado da un numero di anni almeno pari a quello della durata del corso prescelto, indipendentemente dall’età; 
  • siano in possesso di titolo conseguito al termine di un corso di studio di istruzione secondaria di secondo grado di durata almeno quadriennale del previgente ordinamento o siano in possesso del diploma professionale di tecnico di cui all’articolo 15 del d. lgs. n. 226 del 2005; 
  • abbiano cessato la frequenza dell’ultimo anno di corso prima del 15 marzo 2022.

I candidati esterni, provvisti di promozione o idoneità a classi del previgente ordinamento, sono tenuti a sostenere l’esame preliminare sulle discipline del piano di studi del vigente ordinamento relative agli anni per i quali non sono in possesso di promozione o idoneità, nonché su quelle previste dal piano di studi dell’ultimo anno del vigente ordinamento. Tali candidati esterni sostengono comunque l’esame preliminare anche sulle discipline o parti di discipline non coincidenti con quelle del corso già seguito, con riferimento alle classi precedenti l’ultima. 

I candidati esterni devono inviare la domanda di partecipazione all’Ufficio scolastico regionale territorialmente competente, attraverso la procedura informatizzata, tramite utenza SPID. I candidati esterni possono indicare nell’istanza di partecipazione al massimo tre opzioni riferite alle istituzioni scolastiche presso le quali chiedono di sostenere l’esame.  

LE ALTRE SCADENZE

Eventuali domande tardive dei candidati esterni possono essere prese in considerazione dagli Uffici scolastici regionali, limitatamente a casi di gravi e documentati motivi che ne giustifichino il ritardo, se pervenute entro il termine del 31 gennaio 2022. Gli studenti che si ritirano dalle lezioni prima del 15 marzo 2022 possono presentare l’istanza di partecipazione in qualità di candidati esterni entro il 21 marzo 2022.