Maturità 2022, prima prova diversa per tutti?

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2022, spunta un'altra ipotesi: prima prova d'italiano decisa dalla commissione e colloquio orale? Ecco cosa sapere

MATURITÀ 2022

Maturità 2022: primo scritto diverso per tutti? L'ipotesi
Maturità 2022: primo scritto diverso per tutti? L'ipotesi — Fonte: getty-images

Tra le varie ipotesi per la maturità 2022 c'è anche quella di far svolgere ai candidati una prima prova d'italiano e un orale rinforzato ma, diversamente da quanto ci si possa aspettare, in questo caso lo scritto sarebbe diverso da commissione a commissione, ideato cioè a partire dal programma effettivamente svolto in classe.  

Ad anticipare l'ipotesi è il sito d'informazione Orizzontescuola, che riassume le tre alternative al vaglio di Bianchi. Finora, infatti, si è parlato di tre possibilità: 

  • Unico maxi orale con discussione di una tesi;
  • Prova scritta assegnata da ciascuna commissione più orale;
  • Ripristino della maturità tradizionale.

Ma secondo Orizzontescuola le scelte potrebbero ridursi a due:

  • Unico maxi orale con discussione di una tesi;
  • Prova scritta assegnata da ciascuna commissione più orale.

La decisione del Ministero dell'Istruzione verrà presa e comunicata entro gennaio.

La prima prova scritta, elaborata in questo caso dalla commissione e fatta sulla base del programma effettivamente svolto dagli studenti, permetterebbe da una parte di accontentare chi sostiene l'importanza dello scritto, dall'altra di venire incontro ai candidati  che hanno fatto, a intermittenza, circa due anni di didattica a distanza. Attualmente la petizione che invece vorrebbe un unico esame orale ha superato le 45mila firme.  

Leggi le ultime novità sull'esame di Stato 2022: