Maturità 2022: come sapere in anticipo le domande dell'orale

Di Redazione Studenti.

Come fai a sapere quali domande faranno i prof. all'orale? Qualcuno ha già alcuni indizi che provengono da documenti ufficiali. Ecco quali sono

MATURITÀ 2022

Conoscere in anticipo le domande dell'orale è possibile? Non nel dettaglio, ma a grandi linee probabilmente sì. Ecco come
Conoscere in anticipo le domande dell'orale è possibile? Non nel dettaglio, ma a grandi linee probabilmente sì. Ecco come — Fonte: getty-images

Conoscere in anticipo le tracce della prima prova dell'esame di maturità 2022 è - diciamocelo - il sogno proibito di tutti i maturandi. Figuriamoci poi sapere da dove partiranno le domande dell'orale, che quest'anno prenderanno piede non da una tesina o da un percorso scelto dal candidato, ma da un materiale scelto dalla commissione e presentato al momento.  

Come collegare le materie a partire da un documento - o un'immagine! - che non si conosce? In tanti stanno cercando di preparare alcuni percorsi definiti all'interno dei quali inserire il discorso che terranno il giorno del colloquio. Noi stessi abbiamo preparato qui una serie di ipotesi di materiali, con dei suggerimenti per collegarli alle materie, che ti suggeriamo di leggere per avere le idee più chiare:

ORALE MATURITÀ 2022

Ma è davvero possibile avere in anticipo degli indizi sulle domande dell'orale? Secondo i maturandi del Gruppo Facebook maturità 2022, sì: alcuni professori hanno infatti dato delle indicazioni precise per avere un'idea di massima delle domande che capiteranno all'esame, tratte da due documenti a disposizione di tutti: il documento del 15 maggio e il curriculum dello studente.

Il documento del 15 maggio, che viene firmato da ciascuna classe, contiene al suo interno il programma scolastico dell'ultimo anno di scuola, ed è il punto di riferimento ufficiale per sapere esattamente cosa studiare per la maturità: ciò che non è compreso nel documento del 15 maggio, infatti, non può essere oggetto di discussione all'esame (alla seconda prova e all'orale, almeno, dato che le tracce di italiano sono ministeriali).

Quello che ci interessa, però, è che all'interno di questo documento alcuni professori hanno anche scelto di inserire i nodi concettuali o interdisciplinari che potrebbero essere oggetto di esame orale.

Qualche esempio? C'è chi frequenta il liceo artistico e sa già che dovrà basare la sua preparazione su come nodi l'Estetismo, la Rivoluzione industriale, il rapporto Uomo-natura e quello fra Mente e realtà. Oppure chi frequenta il socio-sanitario dovrà concentrarsi su infanzia, diversità, famiglia e anziani. I nodi sono diversi da classe a classe, ed è a discrezione dei professori inserirli. Tanto vale, però, dare un'occhiata.

Ascolta su Spreaker.

DOMANDE ORALE ESAME DI STATO

"A noi è stato detto che potrebbero partire da un immagine stimolo riguardante un attività inserita nel curriculum dello studente", scrive nel gruppo una ragazza. In effetti il curriculum dello studente è un ottimo riassunto della carriera di un candidato, come si può vedere anche in questo esempio. Riassume in effetti sia il percorso scolastico dello studente, sia quello extrascolastico. Non solo: mostra anche con chiarezza le attività di PCTO che sono state svolte nel tempo, permettendo di focalizzarsi su quelle per costruire un discorso e agganciarci la parte del colloquio incentrata sull'educazione civica.

Ecco quindi, in assenza di altri dettagli, da dove si può partire per farsi un'idea del colloquio orale. In ogni caso, resta valido il consiglio di preparare qualcosa da collegare con i materiali che saranno presentati. I temi più papabili? Eccone un paio:

Resta aggiornato: