Maturità 2022, la firma sul documento del 15 maggio

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2022, molti studenti sono convinti che sia necessaria la loro firma sul documento del 15 maggio: facciamo chiarezza

MATURITA' 2022

Maturità 2022, a cosa serve la firma sul documento del 15 maggio
Maturità 2022, a cosa serve la firma sul documento del 15 maggio — Fonte: getty-images

Entro il 15 maggio il Consiglio di Classe delle classi impegnate nella maturità 2022 dovrà preparare il documento detto anche documento del 15 maggio in cui devono indicare gli argomenti affrontati in classe, gli obiettivi raggiunti, nonché ogni altro elemento che lo stesso consiglio ritenga utile e significativo ai fini dello svolgimento dell’esame. Possono inoltre essere aggiunti atti e certificazioni legate alle simulazioni svolte durante l'anno e alle attività di PCTO

MATURITA' 2022, DOCUMENTO 15 MAGGIO

Quest'anno quindi il documento del 15 maggio per la maturità è doppiamente importante: non solo da questo dipenderanno i contenuti dei vari colloqui d'esame ma anche le tracce della seconda prova, gli argomenti di entrambi dovranno infatti essere coerenti con quelli segnalati nel documento del 15 maggio. 

LA FIRMA SUL DOCUMENTO DEL 15 MAGGIO

Gli studenti sono portati a pensare il documento del 15 maggio necessiti della loro firma, o di quella dei rappresentanti di classe. Alcuni docenti scelgono di farlo firmare, ma possiamo dire che è una prassi più simbolica. Non esiste nessuna normativa che prevede la firma degli studenti nei programmi dei docenti, pertanto metterla o meno non cambia nulla ai fini del documento e dello svolgimento degli esami di maturità 2022

Ascolta su Spreaker.

Le ultime news sull'esame: