Maturità 2022: come funzionano gli esami preliminari per i privatisti

Di Redazione Studenti.

Come funzionano gli esami preliminari 2022 per i candidati esterni. Chi deve farli, come si svolgono le prove previste per l'esame di Stato 2022

MATURITÀ 2022

Come funzionano gli esami preliminari per i candidati esterni?
Come funzionano gli esami preliminari per i candidati esterni? — Fonte: getty-images

Ora che le direttive sulla maturità 2022 iniziano ad essere più chiare, grazie alla bozza di ordinanza pubblicata nei giorni scorsi, anche i candidati esterni possono iniziare a prepararsi per sostenere l'esame.

Per farlo, nel loro caso, c'è da affrontare prima un'altra prova: il tanto temuto esame preliminare, che decreta l'ammissione all'esame di Stato. Ma come funziona quest'anno l'esame preliminare per i privatisti?

Per essere ammessi all'esame di Stato, i candidati esterni che non sono stati promossi o non sono risultati idonei - anche banalmente non essendo frequentanti, quindi non sottoposti a scrutinio finale - devono dimostrare le proprie competenze tramite un esame preliminare. Le discipline oggetto d'esame sono quelle previste per le classi per cui non risultano idonei: l'ultimo anno, quindi, ma anche eventuali altri anni precedenti.

Leggiamo nell'ordinanza che:

Gli esami preliminari consistono in prove scritte, grafiche, scritto-grafiche, compositivo/esecutive musicali e coreutiche, pratiche e orali, idonee ad accertare la preparazione dei candidati nelle discipline oggetto di verifica.

Se un candidato svolge le prove di verifica relative a più anni, deve accertare la sua preparazione in relazione alla programmazione relativa a ciascun anno di corso.

La valutazione delle prove è distinta per ogni anno.

ESAME PRELIMINARE: CASI PARTICOLARI

Ci sono alcuni casi particolari da tenere in considerazione:

  1. Se sei stato promosso o sei risultato idoneo a una classe dell'ordinamento precedente a quello attuale, devi integrare nell'esame anche le materie che oggi hanno un ordinamento diverso, oltre alle materie dell'ultimo anno;
  2. Se sei stato ammesso alla maturità ma non hai superato l'esame e vieni dalle province autonome di Trento e Bolzano, sosterrai l’esame preliminare solo sulle discipline e sulle conoscenze, abilità e competenze non coincidenti con quelle del corso che hai già seguito;
  3. Se sei risultato promosso o idoneo alla classe di un altro corso di studio, sosterrai l'esame solo sulle discipline che non coincidono con quelle per cui sei già risultato idoneo:
  4. Devi sostenere l'esame preliminare nelle stesse modalità dei candidati esterni italiani anche se provieni da un paese UE o extra-UE.

ESAME PRELIMINARE 2022: DATE ED ESITO

L'esame preliminare si tiene in genere nel mese di maggio, ma comunque non oltre il termine delle lezioni.  

I commissari saranno i docenti della classe per cui si sostiene l'esame, integrati nel caso in cui si debbano sostenere esami anche relativamente ad altri anni.

Superi l'esame se ottieni almeno sei decimi in ogni disciplina.

Se non superi l'ammissione all'esame di Stato, puoi risultare comunque idoneo per una classe precedente l'ultima.

MATURITÀ 2022 NEWS

Leggi le nostre guide per prepararti all'esame di Stato 2022:

Le ultime news: