Maturità 2022, "l'esame è una presa in giro". Ecco perché

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2022, secondo gli studenti "l'esame è una presa in giro": ecco perché e cosa chiedono i maturandi al Ministro Patrizio Bianchi

MATURITÀ 2022

Il 4 febbraio i maturandi manifesteranno contro le nuove regole dell'esame di Stato 2022: se infatti il ripristino delle prove scritte a Bianchi sembra un ritorno graduale alla normalità, agli studenti coinvolti in prima persona sembra una "presa in giro".  

L'ESAME DI MATURITÀ 2022? UNA "PRESA IN GIRO"

Dopo che il Ministero dell'Istruzione ha comunicato la reintroduzione della prima e della seconda prova (leggi qui le anticipazioni sulle materie oggetto del secondo scritto) all'esame di maturità 2022, la Rete degli Studenti Medi ha lanciato per il 4 febbraio una mobilitazione nazionale.  Tommaso Biancuzzi coordinatore della Rete studenti medi ha detto a Orizzonte Scuola che l'impianto della maturità è una formula che non soddisfa gli studenti: "è una presa in giro, un modo di Bianchi per raccontarci e raccontarsi che va tutto bene e che il peggio è passato, senza tenere conto che i maturandi di quest’anno hanno vissuto tre anni infernali, prima con la chiusura generalizzata, poi con quelle a singhiozzo e infine con la confusione di questi ultimi giorni. Non tenere conto di questa condizione significa prendersi in giro e cedere alla retorica a discapito dei fatti. "

La Rete degli Studenti Medi è favorevole semmai all'introduzione di un esame orale con un elaborato (cioè come quella dell'anno scorso), una novità che rappresenterebbe una maggiore personalizzazione dell'esame stesso. La speranza è quella di aprire un dialogo con il Ministro e quindi di convincerlo a ripensare all'esame di maturità 2022: "Venerdì saremo nelle piazze di tutta Italia, Genova, Palermo, Firenze, Milano, Roma, Cagliari, Bari, Venezia, Padova e molte altre ancora, per dire al ministro che non può giocare così con noi, sulla nostra pelle. Vogliamo essere ascoltati: abbiamo un’idea di maturità, un’idea di scuola e di mondo e il ministro Bianchi ha il dovere politico e morale di darci ascolto", sottolina a OrizzonteScuola Biancuzzi.

Fonte: getty-images

Le ultime news: