Maturità 2022, cosa succede se hai tatuaggi

Di Redazione Studenti.

Alla maturità 2022 i tatuaggi vanno coperti? Le regole generali su vestiario, tatuaggi e piercing da seguire il giorno dell'esame di Stato

MATURITÀ 2022, TATUAGGI

Cosa succede se alla maturità 2022 hai tatuaggi visibili?
Cosa succede se alla maturità 2022 hai tatuaggi visibili? — Fonte: getty-images

Tatuaggi sì o tatuaggi no? Che sia giusto o meno, ogni anno quando la maturità 2022 si avvicina gli studenti (e i professori) si interrogano sullo stesso tema: è corretto mostrare tatuaggi e piercing il giorno dell'esame? Ci sono norme estetiche da rispettare o certe questioni non dovrebbero neppure essere tema di discussione? Proviamo a fare chiarezza.

La domanda in realtà non è affatto peregrina. Gli studenti il giorno dell'esame saranno giudicati da una commissione di professori che li conoscono, ma anche da un presidente esterno che non conoscono e non li conosce a sua volta. Impossibile pensare, quindi, di avere di fronte una persona del tutto neutra e scevra di giudizi, tutt'altro: la prima impressione conterà, eccome.

Proprio per questa ragione, nella stragrande maggioranza dei casi i professori raccomandano ai maturandi un atteggiamento quanto più possibile neutro, sia in termini di abbigliamento, sia per quanto concerne eventuali tatuaggi o piercing. Ma è giusto che sia così?

Ascolta su Spreaker.

COPRIRE I TATUAGGI ALL'ESAME

La risposta giusta, purtroppo, non esiste. Molto dipende dai tuoi professori e dal presidente che ti troverai di fronte.

Certamente, però, esistono delle regole generali che sarebbe opportuno seguire e che poco hanno a vedere con il tatuaggio o il piercing in sé. I tatuaggi sulla parte alta delle gambe, ad esempio, dovrebbero essere coperti per il semplice fatto che non è opportuno all'esame indossare pantaloncini e gonne corte o jeans strappati, ma bisognerebbe cercare quanto più possibile di mantenersi neutri, con un abbigliamento non necessariamente formale, ma almeno adatto al contesto. In linea generale, quindi, sì a gonne, pantaloni e jeans, insomma, così come a magliette non troppo scollate.

Diverso è il fatto per i tuatuaggi che si trovano in altri punti del corpo naturalmente esposti: mani, collo, viso o braccia, ad esempio. Ciò che conta, non solo in quel caso ma in linea generale, è non mostrare trasandatezza. Un commissario non dovrebbe poter giudicare un esame dalla presenza di piercing o tatuaggi, ma potrebbe maldisporsi in presenza di una persona poco curata o maleducata, quale che sia il suo aspetto esteriore. 

La questione quindi è sempre la stessa: mostrare i tatuaggi non è un problema, finché l'atteggiamento resta educato e si mostra rispetto per la giornata che si sta affrontando e le persone che si hanno di fronte. Dunque non temere di esporre i tuoi tatuaggi o i tuoi piercing, ma sii sempre garbato con i commissari e rispettoso verso la prova che stai affrontando. Vedrai che andrà tutto per il meglio!

Leggi anche: