Maturità 2021, torna la bocciatura

Di Redazione Studenti.

Maturità 2021, torna la bocciatura: i docenti potranno decidere di non ammettere all'esame gli studenti. Tutte le novità sull'esame

MATURITÀ 2021

Maturità 2021, torna la bocciatura
Maturità 2021, torna la bocciatura — Fonte: istock

Le decisioni del Ministero dell'Istruzione per la maturità 2021 verranno comunicate, secondo quanto riportato da Repubblica, entro il 1 febbraio. La strada più percorribile è quella di riproporre l'orale dell'anno scorso, con particolare focus sull'elaborato nelle materie di indirizzo. 

DATE MATURITÀ 2021

Non ci saranno quindi le prove scritte ma un orale più ampio che si terrà a partire dalla seconda metà di giugno, probabilmente si inizierà proprio nel giorno già individuato per la prima prova: il 16 giugno.

MATERIE MATURITÀ 2021

Particolare attenzione la riceverà l'elaborato concordato con la commissione sulle materie di indirizzo: dalla discussione di questo prenderà avvio il lungo colloquio di maturità. La commissione sarà probabilmente tutta interna, come l'anno scorso, e il voto sarà composto, proprio come nel 2020, per il 40% dall'orale e per il 60% dai crediti. 

Diversamente dall'anno scorso, però, ritorneranno le bocciature: per essere ammessi basterò un complessivamente positivo agli scrutini. Però i docenti potranno anche decidere di non ammettere gli studenti non meritevoli, poiché quest'anno la DAD è da intendersi strutturale e non emergenziale.